SARONNO – Due ruote, la sella e persino il cestino ha tutto quello che occorre per solcare le strade ma in realtà è bloccata al centro del letto del torrente Lura. Il riferimento va alla bicicletta da donna nera notata nelle ultime ore da decine di saronnesi nel corso d’acqua che attraversa la città. Le ultime segnalazione la danno “incastrata” nel tratto tra il ponte di via Marconi e quello di via Roma. E’ proprio da lì che è visibile ed ancora di più dal breve tratto di lungoLura con panchine creato davanti a Villa Gianetti.

La due ruote, sporca e a quel che appare decisamente danneggiata, è stata evidentemente trascinata dalla forza dell’acqua fino a quando non si è incastrata. Se dovesse aumentare la portata del torrente e l’acqua dovesse avere la forza di liberarla potrebbe proseguire la sua corsa in direzione di via Tommaseo. Qui il torrente inizia a correre interrato e la bicicletta potrebbe formare, con i rami, un vero e proprio tappo. Proprio per evitare questi problemi gli uomini della Protezione civile realizzano spesso controlli e monitoraggi lungo il tratto saronnese del torrente. Inoltre anche i volontari di Legambiente organizzano periodiche iniziative di pulizia delle sponde.

20032013