SARONNO – Altre due denunce per la rissa avvenuta nella notte fra sabato 17 e domenica 18 agosto e della quale tanto a Saronno s’è parlato in queste settimane. Proseguendo le indagini sull’accaduto i carabinieri del locale Nucleo operativo hanno deferito all’autorità giudiziaria un quarantenne ed un trentacinquenne di Saronno, operai, con l’accusa di rissa. Avrebbero infatti partecipato alla gazzarra. Sono entrambi italiani, al pari di un altro saronnese che era già stato denunciato, ma dalla polizia locale e per ubriachezza.

23082013 pirata via Visconti (3) carabinieri notte

Quella volta alla rissa presero parte almeno venti persone, a quanto pare soprattutto stranieri, dopo una banale lite. Una vicenda che aveva sollevato le lamentele degli abitanti della zona, quella di piazza Cadorna in pieno centro, dove simili episodi non sono affatto inconsueti.

Proseguono le indagini delle forze dell’ordine per fare piena luce sull’accaduto ed identificare tutti i responsabili.

070913

18 Commenti

  1. Sembra MOLTISSIMO STRANO che in una rissa di almeno 20 persone , tra cui MOLTI STRANIERI le uniche denuncie sono state fatte solo a persone di SARONNO !!!!!!…….cosa vuol significare che gli stranieri non hanno nessuna colpa ????
    lascia veramente stupiti , quando è arcinoto che piazza Cadorna è piena di stranieri e non sono tutti angioletti

    • commento preso dal precedente articolo… ps. nel titolo c’è scritto ALTRE DUE…

      “Quando si dice che certa stampa fomenta il disordine e l’odio..questo è un classico esempio.
      Io ho assistito a tutta la scena e, a differenza di quanto riportato in questo articolo, le cose non sono affatto andate così. Il “nordafricano” è stato vittima di un attacco razzista e xenofobo di un gruppo di incivili “residenti” che hanno provocato, insultato e offeso uno straniero con una lattina in mano. Il resto e le interpretazioni spettano al grado di cultura di ciascuno…
      Antonio Losa”

      • Ma come si può giustificare questa cosa??? Ripeto se all’estero mi danno del mafiosio non scateno una rissa, tu prova a non dare una sigaretta ad uno traniero a Saronno e vedrai che ti tisponde , anche in quuesto caso non reagisco con una rissa.

        • io dico che stai commentando, magari pur avendo ragione, su cose che non sai e non hai visto…

          come per esempio non sappiamo chi ha iniziato ad alzare le mani.. sempre proseguendo nel tuo esperimento empirico, se uno dopo vari insulti incrociati incomincia a pestarti tu stai a bracce al cielo, dicendo fai pure?

          • Io commento quello che sostieni tu che hai visto tutto e non sai chi ha iniziato per prima ad alzare le mani, con me non esistono gli insulti incrociati ignoro .Il mio non è un esperimento ma fatti capitati più volte, non offri una sigaretta e ti ricoprono d’insulti io mica rispondo proseguo per la mia strada. Io su questa vicenda ho capito solo una cosa , e stata una rissa fra balordi punto e dare ragione a qualcuno solo per delle offese mi sembra eccessivo.Mi sembra di aver capito che tu sei uno di quelli che chiama ” mio cugggino”

    • per Fede.. che commentava nel precedente articolo (dato che non si può più commentare di là)…

      i dati da lei pubblicati vanno
      1) guardati in serie storica, guardando l’andamento
      2) vanno analizzati nel merito: MENO OMICIDI IN FAMIGLIA, PIU’ DA CRIMINALITA’ … magari siccome si sta peggio la famiglia è più solidale all’interno, ma ci sono più attacchi esterni..

  2. I Saronnesi complessivamente sono fin troppo buoni, generosi e accondiscendenti, o Anonimo!! Tranne in qualche caso, come dappertutto.Se ti fanno paura i Saronnesi, hai paura della tua ombra.

  3. Cari Luca ed Enry, sono l’anonima invitata ad andar via da Saronno.
    Premetto che non sono di Saronno e nemmeno italiana (e per rassicurarvi nemmeno africana o rumena o albanese..) e quindi -caro Enry- la mia ombra non mi fa paura. Sono in questa città da circa 4 anni e che dire..: tanto razzismo, pregiudizi nei confronti del “diverso”, egoismo e tant’altro. Tantissima gente ipocrita che prima frequenta chiese, santuari, fiaccolate, oratori e poi “dimentica” uno degli insegnamenti -mi dicono- del loro Dio: la carità, l’aiuto verso il prossimo..anzi, con i soliti insulti e metodi da barbari, invitano lo straniero ( e quindi automaticamente spacciatore, ubriaco, sporco) a tornare nella foresta.
    Caro Luca..se uno dei tuo concittadini saronnesi fosse stato all’altezza..non avrebbero chiamato me dalla Danimarca per un ruolo, tra l’altro non di prestigio, di un’azienda del Saronnese; me ne ritornerei subito (senza che siate voi..a pagarmi il biglietto).
    Buona domenica

    • Cara anonima mi sembra che hai dei pregiudizi io non c’è lo con l?hoo straniero in generale ne ma con quelli che non si vogliono integrare i diritti si ottengono facendo i doveri da buon cittadino,saronnesi che urlano nel loro dialetto per non farsi capire da altri non ne ho mai visti.In Danimarca e in tutto il nord europa mi sembra che le cose funzionano meglio e lo straniero riga dritto qui da noi gli permettiamo di fare quello che vogliono e di carità ne facciamo anche troppa.Anche per me l’Italia e Saronno al rientro da qualche viaggio in nord europa mi fa schifo e vorrei tanto che assomigliasse al nord dell’europa quindi ti capisco anche i Saronnesi possono mettere paura ad una nord europea.

  4. Ho fatto un po di confusione: io non c’è l’ho con lo straniero in generale ma con chi non vuole integrarsi e non rispetta le regole….

  5. Ma che “Saronnesi” conosce questo, o questa signor “Anonimo”?? Ammesso che di “Saronnesi” si possa ancora parlare, ormai in ogni centro urbano c’è di tutto e di più. Il problema qui è l’eccesso di tolleranza, anche nei confronti di chi sputa sentenze. A me personalmente non dispiace stare dove sono e, se Lei è venuto/a qui, avrà anche la sua convenienza economica, o mi sbaglio? Veda di togliersi il paraocchi e di frequentare circoli più illuminati di quelli che sta frequentando!! Non mi riconosco affatto nella Sua descrizione, come abitante di Saronno ho sufficiente senso critico per distinguere tra le persone e non fare ridicole generalizzazioni nelle situazioni. La Danimarca è forse un Paese di soli intelligentoni, o magari anche lì c’è qualcuno con qualche pregiudizio e piuttosto egoista??
    L’Italia è il ponte tra Mediterraneo e Nord Europa, anche i Paesi europei del Nord facciano un po’ della parte che stanno facendo ora gli Italiani e, nel loro piccolo, i Saronnesi per sostenere la massa delle immigrazioni di disperati e poveri. Cosa mi risponde al riguardo?

  6. Caro o Cara “Anonimo”, veda di frequentare a Saronno qualche persona più intelligente e aperta culturalmente, ce ne sono!! Si tolga il nordico paraocchi. E poi se Lei lavora qui, avrà pure la Sua convenienza economica, o mi sbaglio? Guardi che di persone competenti che possono farle concorrenza ce ne sono anche qui…Gli Italiani, e nel loro piccolo i Saronnesi, stanno facendo tantissimo per i disperati e i poveri e certe volte sono stanchi…di vedere tutto bello e tutto perfetto e tutto organizzato nel Nord Europa, dove l’immigrazione arriva già filtrata e selezionata.

  7. Che pochezza di argomentazioni. Mi sembra Saronno Caput Mundi :). Condivido con l’anonima “danese” la mentalità che anche a me sembra di percepire qui…Per fortuna tra poco dirò addio a Saronno ed all’Italia…vado al Nord! (ma Saronno è al nord rispetto cosa?). 🙂

  8. Vada, vada, caro Derek, e vedrà che da qualsiasi parte ci sono i pregiudizi, le persone più aperte e quelle meno! Ma chi ha detto che Saronno sia il caput mundi?? Qui la gente si sposta, va in giro, vede e valuta, vuol risolvere i problemi …proprio come vuol fare Lei…che comunque ha già delle prevenzioni.

Comments are closed.