SARONNO – Nella casa di famiglia in Liguria, Luciano Silighini Garagnani del comitato civico Saronno 2015 è stato testimone della tempesta che si è abbattuta su Genova ed Arenzano, con gravissime conseguenze. Suo, oltre alla testimonianza in presa diretta, anche il reportage fotografico sull’accaduto.

Un uragano vero e proprio come fossimo nei Caraibi. La fortuna ha voluto che nella spiaggia ci fossero poche persone. Il tetto del ristorante e della gelateria è volato fino al parco lontano quasi un chilometro. La spiaggia dove fino a ieri con gli amici prendevamo gelati e aperitivi è stata spazzata via. Il Gesù bambino venerato nel Santuario della mia Arenzano ha vegliato sui suoi cittadini e in cielo e sugli alberi sono solo volate sdraio, ombrelloni e asciugamani, senza nessun ferito. Un pensiero ai commercianti e balneari costretti a chiudere l’attività a cavallo di ferragosto con danni enormi per il turismo genovese.

20082014

9 Commenti

  1. ma che c’azzecca la tempesta in liguria? il sito è ILSARONNO
    (non interessa a nessuno che Silighini era là in ferie o per diletto)
    meglio per lui che non s’è fatto niente!!!

  2. E con questa, wordpress-426764-1358032.cloudwaysapps.com è ufficialmente declassato a blog.

  3. silighini è più come Dio. è in ogni luogo. ma basta con questi articoli silighiniani

  4. Silighini, ogni tuo movimento e’ monitorato e riportato dalla cronaca…attenzione, il presenzialismo alla lunga stufa !

  5. Saronno2020 fa il galletto, ma l’anno prossimo Silighini gli farà vedere di che pasta è fatto!

Comments are closed.