carabinieri corso italia (3)COMASCO – Rapinatore minaccia con un coltello alla gola il direttore di un centro commerciale ma poi viene arrestato dai carabinieri. E’ accaduto nel vicino comasco. Ieri sera verso le 19.30 un individuo è entrato all’interno del supermercato Pozzoli di Mariano Comense con l’intenzione di commettere un furto. Dai banconi della merce l’uomo aveva, infatti, rubato una bottiglia di vodka ed altri generi alimentari. Un commesso del negozio aveva visto lo sconosciuto armeggiare con la merce, ma quando è uscito dal supermerket l’uomo non aveva apparentemente acquistato nulla. Da lì il tentativo di bloccare il ladro, il quale, vistosi scoperto ed in evidente stato di ubriachezza, è stato effettivamente fermato dal direttore del negozio e da un cliente del negozio (una guardia giurata in quel momento disarmata e fuori servizio).

Dopo varie insistenze il ladro ha restituito la bottiglia di vodka che aveva rubato, ma alla frase pronunciata dal direttore di voler chiamare i carabinieri, il ladro, adirato, ha estratto un grosso coltello da cucina da una tasca del giaccone che indossava, minacciando con la punta del coltello tesa verso la gola del direttore del supermercato. Chiamati i carabinieri, una pattuglia della Radiomobile di Cantù è giunta prontamente sul posto, neutralizzando il rapinatore e traendolo in arresto. Il malvivente, un ucraino di trentasette anni, senza fissa dimora, già noto per analoghi reati contro il patrimonio, esauriti i fumi dell’alcol, è stato accompagnato in carcere. Tanta concitazione ma nessun ferito.

(foto archivio)

10032015

1 commento

Comments are closed.