SARONNO – Sì all’unanimità del Consiglio regionale della Lombardia a una mozione proposta dal Movimento 5 Stelle Lombardia che impegna il presidente e la Giunta regionale a sostenere in sede di conferenza Stato Regioni “il principio per il quale l’attività di guida turistica debba essere svolta esclusivamente da soggetti abilitati” e per garantire “a coloro i quali sono in possesso dell’abilitazione di guida turistica, l’accesso gratuito e l’esercizio della professione nei siti e luoghi della cultura”.

28112014 prima visita guidata dalla cupola del santuario (4)

Per Stefano Buffagni, capogruppo del M5S Lombardia “la professionalità delle guide turistiche va sostenuta. Al momento il comparto è un far west e accade che figure senza abilitazione offrano servizi turistici o che siti di interesse non consentano l’accesso gratuito alle guide. Vanno premiate le competenze e il rispetto delle regole altrimenti a cosa serve l’abilitazione? E’ necessario poi migliorare gli esami per la professione che già in passato avevano evidenziato criticità. E’ anche importante distinguere l’offerta professionale qualificata da altre forme di offerta turistica e la nostra mozione, che da la possibilità ai gestori di beni culturali di offrire altri servizi come accoglienza e intrattenimento, va nella direzione di fare chiarezza su chi fa cosa”.

27112015