SARONNO – I vandali imbrattano e in poche ore i residenti ripuliscono. E’ un piccolo miracolo di Natale quello realizzato dall’associazione Amici della Cassina nel finesettimana.

Nella notte tra giovedì e venerdì un ignoto writer ha realizzato la propria tag sul piedistallo della antica croce posta in via Venezia all’estrema periferia di Saronno, quasi sul confine con Rovello Porro. Armato di vernice spray nera ha imbrattato tutti e quattro i ladri dell’arredo urbano e poi si è dileguato senza lasciare traccia e senza che nessuno si rendesse conto di quello che stava succedendo.

In mattinata alcuni residenti si sono accorti del blitz e la notizia ha subito fatto il giro della frazione. A mobilitarsi, davvero nel giro di poche ore, sono stati i volontari dell’associazione Amici della Cassina che con pennello e vernice bianca hanno “cancellato” le firme. Un paio di passate e quello che era un vandalismo si è trasformato di un’occasione per prendersi cura di un piccolo monumento dal grande valore simbolico per i residenti. Solo qualche giorno fa decine di graffiti sono stati cancellati dagli operai dell’ex municipalizzata dalla casetta dell’acqua di piazza Mercanti restituendole decoro.

Ecco le immagini della croce prima e dopo l’intervento dei volontari

4 Commenti

  1. Bravi i volontari che hanno pulito, se poi beccano gli imbrattamuri li autorizzo a riempirli di legnate!

  2. Bravi gli Amici della Cassina, risorsa importante per il quartiere e la città, e decisamente somaro il graffitaro in questione.

    La strada per essere Bansky è lunga e non passa certo da qui.

  3. bisognerebbe che il comune mettendo la pittura chiedesse supporto a un gruppo di cittadini volenterosi, magari costituendo un gruppo disposto a alzarsi le maniche e collaborare per migliorare il decoro della città, se no identificare e costringere a servizi utili chi imbratta… che poi capirai che geni ci saranno dietro a quegli scarabocchi…

Comments are closed.