MILANO – “È particolarmente significativo che questo momento di preghiera e riflessione abbia coinvolto anche il Consiglio regionale della Lombardia. Il messaggio di Fatima è semplice: ricordare a tutti gli uomini la novità radicale iscritta nelle pagine del Vangelo. La potenza di questa effigie sacra mobilita le coscienze degli uomini alla ricerca di Dio e al cambiamento. Un messaggio che oggi, a 100 anni dell’apparizione, vogliamo rilanciare alla nostra società e, soprattutto, nella ricerca di pace e nella tensione continua verso il bene comune”. Questo l’auspicio espresso ieri dal presidente del Consiglio regionale, il saronnese Raffaele Cattaneo, durante la sosta a Palazzo Pirelli a Milano della statua della Madonna pellegrina.

Aprendo le cerimonie milanesi, previste in Duomo, in occasione del Centenario della prima apparizione della Madonna a Fatima, avvenuta il 13 maggio 1917, l’incontro sul piazzale del Pirellone ha visto la partecipazione di don Vittorio De Paoli, Assistente nazionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima, e di monsignor Luca Bressan, vicario episcopale per la Cultura, la carità, la missione e l’azione sociale della Diocesi di Milano, che ha condotto un momento di preghiera. Alle 10.15, dopo i saluti e la devozione di una cinquantina di persone raccolte in preghiera, l’effigie della Madonna di Fatima è partita verso il Duomo di Milano, per un’intensa giornata di celebrazioni che si è conclusa con uno spettacolo sul sagrato. Oltre al presidente Raffaele Cattaneo, che nel pomeriggio ha preso parte anche alla messa in Duomo, erano presenti i consiglieri regionali Marco Tizzoni ed Enrico Brambilla.

14052017

2 Commenti

  1. non c’era solo lui. che notizia farlocca. e basta con questo mister 8000 euro. ne abbiamo piene le tasche di sapere cosa fa lui, la comi librandi. ci manca solo che ci diciate cosa mangiano

Comments are closed.