SARONNO – “Confermo quanto ho detto nel mio comunicato del 20 gennaio la priorità in via Roma è riqualificare l’arteria per la sicurezza degli utenti dei residenti. La salvaguardia delle piante non può essere la priorità. Non si possono neanche tagliare solo alcuni alberi perché spendendo i soldi della collettività non si fa una scarpa e una ciabatta”.

Così stamattina il sindaco Alessandro Fagioli con l’assessore ai Lavori pubblici Dario Lonardoni ha presentato il progetto di via Roma. Confermata la scelta di eliminare 60 piante “per rinnovare i marciapiedi, creare una ciclabile a norma per essere usata a doppio senso in sicurezza e i parcheggi” ha rimarcato Fagioli.

“Siamo partiti – ha spiegato Lonardoni – da un progetto di compromesso che ci ha portato a dire che era necessario abbattere 20 piante. Ma il viale alberato avrebbe avuto lo stesso valore senza 20 piante? E visto che abbiamo avuto anche dei fondi regionali aggiuntivi abbiamo quindi deciso di non limitarci ad una manutenzione dell’arteria ma di fare una riqualificazione. Questo intervento non deve essere valutato con un raffronto tra oggi e quando saranno ultimati i lavori, ma paragonando come sarà tra dieci anni”.
Lonardoni rimarca l’assoluta importanza ambientale del progetto: ”Tra 10 anni avremo stesso aspetto estetico di oggi con contributo ambientale 30 volte superiore. Toglieremo 60 piante vecchie e ne rimettere il triplo: una sul posto e due in campo libero ossia in giardini pubblici o aree verdi ”. Il progetto, rifatto grazie ai 60 mila euro del contributo regionale, prevede la ciclabile a doppio senso dove si trova attualmente, la strada, i due marciapiedi e i parcheggi.

Saranno eliminati i 60 bagolari e saranno sostituiti con carpini di 10 anni con impalcatura di 4 metri “che sono già stata opzionati in vivaio”.

Demolizione, trivellazione e messa dimora delle nuove piante costerà 30 mila euro mentre il costo complessivo dell’intervento sarà di 324 mila euro. I tempi di avvio degli interventi saranno brevi: salvo intoppi burocratici si potrebbe partire già tra un paio di settimane con gli abbattimenti.

45 Commenti

  1. La verità è che voi avete in mente sempre e solo le auto. Le mettereste ovunque, anche sulle aiuole. Per le auto siete pronti a distruggere tutto. Siete fermi agli anni ’60. Che tristezza.

  2. Questi sono pericolosi.
    Un viale alberato storico, un bene prezioso della comunità, distrutto da ignoranza e spregio del bello.
    Dovrebbero essere denunciati dalla cittadinanza, con l’inquinamento e le polveri alle stelle questi abbattono alberi di sessant’anni.
    Vi rendete conto?
    C’erano le alternative, la storia li giudicherà.
    È follia, follia pura.

  3. E così Fagioli si schiantò sul bagolaro e perse il lavoro e le elezioni.
    Fine della storia.
    Amen

  4. Al di là della scelta, allora perché all’inizio è stato detto tutt’altro?
    Il progetto mostrato era diverso oppure no?

  5. L’ assoluta incapacità di rapportarsi con i cittadini, il mancato coraggio di dire la Verità fin da subito, il panico nello scoprire che siamo ‘pensanti’; 5, 10, 15 diverse balbettanti risposte… Devo continuare?

    • Su sta via hanno detto tutto ed il contrario di tutto. Sembra che se non abbattevano sti alberi non avevano pace. O forse per avere l’ ulteriore finanziamento hanno deciso di inventarsi un progetto di riqualificazione con disboscamento annesso! 😡
      Come se riqualificare ( una via ) sia sinonimo di abbattere alberi 😡😡

  6. Ma vogliamo farci scappare questa opportunità? dico io segare 60 piante storiche e metterci 60 alberini striminziti alti si e non 4mt. Occasione imperdibile!
    ”Tra 10 anni avremo stesso aspetto estetico di oggi”… bisogna avere pazienza e fede!
    “con contributo ambientale 30 volte superiore” qui fede nella moltiplicazione dei pani e dei pesci.
    “grazie ai 60 mila euro del contributo …” uno dei pochi casi in cui con i soldi si peggiorano le cose!

  7. Beh, dai, di questo passo daranno una versione diversa per ogni albero abbattuto…

    Consoliamoci con il fatto che tra un anno si rivota e magari si potrà tornare a una giunta normale.

    Certo, sarebbe stato meglio se non ci avessero fatto questo “regalo” d’addio.

  8. a me dispiace molto, spero solo che dopo un’attenta analisi (ma attenta) si sia deciso che l’unica soluzione è l’abbattimento.
    In altre parole: non c’è alternativa in maniera assoluta. Per cui occorre percorrere l’unica via: abbattimento.
    “Non si possono neanche tagliare solo alcuni alberi perché spendendo i soldi della collettività non si fa una scarpa e una ciabatta”
    Frase priva di qualsiasi fondamento e ragionamento.
    Cosa vuol dire? devo tagliarli per forza altrimenti ne va della sicurezza?
    O è solo una motivazione di (vostra) estetica?
    O tutti o nessuno?
    Non capisco
    Una scarpa e una ciabatta come lo vedono loro a me non sembra una motivazione valida.

  9. addio all’unica vera corsia ciclabile a Saronno.. per fare l’ennesima trappola per ciclisti recintata. Andate in svizzera a imparare come gestire le strade.

  10. Non mi sembra brillante la scelta del Carpino (bianchi o neri?). Si sostituisce una pianta con allergenicità bassa, con una con allergenicità moderata (fonte ARPA Emilia).
    Per il resto, mi sfuggono i vantaggi (parcheggi, pista ciclabile e parcheggi ci sono già), se non salvare, ci mancherebbe altro, le cantine.

  11. Tornato a Saronno da poche ore
    Signori il tempo delle chiacchiere è finito chi si prende in carico di organizzare una lotta per il verde che scompare?
    Io sono ci sono !

    • Anche io ci sono, se è possibile fare una denuncia o una diffida io firmo, a proposito io sono allergico ai carpini, cosa faccio sindaco mi cura lei?
      Gli alberi non sono i suoi ma di tutta la comunità, la smetta con la sua supponenza e non tocchi gli alberi

  12. ”Tra 10 anni avremo stesso aspetto estetico di oggi con contributo ambientale 30 volte superiore.”
    Sarebbe interessante sapere come è stato calcolato il 30.
    Alcune precisazioni
    1) I bagolari di via Roma non sono vecchi ma maturi. i bagolari vivono infatti alcune centinaia di anni
    2) Il “contributo ambientale”. per quanto riguarda l’assorbimento di CO2 deriva dalla capacità di produrre materia organica mangiandola. Ora è vero che un bambino mangia in proporzione di più perchè deve crescere ma sicuramente mangia meno di un adulto soprattutto se l’adulta pesa 15 volte di più (il peso di un albero, come qualsiasi solido) è sostanzialmente proporzionale al cubo dell’altezza. Per avere uguale volume (o peso) di un bagolaro di 10 metri (come quelli di via roma) occorrono quindi 15 piante di 4 metri
    3) stesso ragionamento vale per la capacità di assorbire Pm10 e Ozono filtrando l’aria. Questa è proporzionale al volume fogliare che cresce con il volume e torniamniamo ai 15 alberi sostitutivi e non ai tre
    4) le piante poste al di fuori di Via Roma non avranno invece nessun effetto sulla climatizzazione della via

  13. Mi chiedo se in origine siano stati avviati tutti gli iter previsti per tali operazioni e se tutti gli atti formali necessari siano stati completati dagli organi tecnici competenti ed autorizzati. Voglio sperare che qualche consigliere comunale voglia approfondire tutta la questione.
    Comunque tagliare l’ultimo viale alberato di Saronno……… Vergogna.

  14. il progetto di riqualificazione non può partire con l’abbattimento di 9 piante (sane) poi proseguire con un “avevamo detto che erano 20”, e poi “intanto le potiamo”, infine “ora abbiamo i fondi e le abbattiamo tutte”… mi pare che un progetto di riqualificazione serio non sia mai stato fatto, comunque non condiviso con la cittadinanza, ne’ con gli abitanti di via Roma, che a questo punto sono il meno… abito in via Roma, conosco bene la situazione marciapiedi, ciclabile e parcheggi, ma non è così che si lavora, soprattutto con i soldi dei cittadini e dei contribuenti!

  15. …che vergogna…non è possibile fare nulla?Facciamo qualcosa…uniamoci e presidiamo via Roma!

  16. I carpini hanno radici fascicolanti e molto ramificate, per buona pace di coloro che non vogliono le radici in cantina..
    Fanno infiorescenze tipo le betulle, che si disperdono ovunque. Grazie signor sindaco, oltre all’aria pessima a Saronno avremo anche un’aumento delle allergie. Complimentoni

  17. L’albero, ovvero la vita. Non solo il verde viene distrutto, ma con protervia e pervicacia si stanno abbattendo tutti i valori che ogni persona civile dovrebbe difendere e far progredire.
    È tempo di renderci conto in quale baratro stiamo precipitando e reagire con dignità e fermezza.

  18. Faccio miei i commenti di Turk – 82 e Sara Battistini. L’errore è stato nella comunicazione, come al solito. Se un’amministrazione spiega in modo chiaro e convincente perché fa X, e poi si mantiene coerente, la cittadinanza è disponibile ad accettare la decisione, anche se non la condivide in pieno. Qui l’impressione è che si navighi a vista, saggiando di volta in volta i cittadini-elettori per valutarne le reazioni.

  19. E una vera follia, nonostante le firme e la possibilità di fare i lavori salvando le piante ,,,UNA FOLLIA

  20. Una vera FOLLIA la decisione di tagliare le piante nonostante tutte le firme e alternative varie

  21. Ringrazio sentitamente il sindaco e il suo compare per la scelta degli alberi, sono una persona che soffre di asma allergica e guarda caso uno dei miei allergeni peggiori sono proprio i carpini… grazie ancora X il regalo. Una ragione in più X lasciare questa città è spostarmi altrove. Questa giunta non mi appartiene , per le loro scelte scellerate è proprio vero che quando la supponenza prevale sulla ragione succedono solo disastri

  22. @ Arturo

    grazie delle info Arturo. Quindi piante di sicuro poco adatte alla città.
    Anche perchè se “Fanno infiorescenze tipo le betulle…” oltre agli allergeni da respirare, sporcheranno anche strada e marciapiedi in abbondanza.

  23. Vergogna! Ignoranti, nessun rispetto per le persone, per i cittadini, per la bellezza. Via Roma è una delle vie più belle di Saronno senza alberi sarà solo cemento macchine e traffico. Siamo governati a livello nazionale e locale da degli incompetenti senza prospettive senza visione futura. Nelle altre città e nazioni piantano alberi, salvaguardano quello che già c’è valorizzandolo. Vergogna!

    • Lei classifica sempre le persone?
      E’ così difficile accettare che qualche cittadino, più attento all’ambiente, magari sia contrario alla proposta anche e semplicemente perché usa il buon senso e capisce il valore di questi alberi? Bisogna sempre essere favorevoli?

      Dialogo, questo sconosciuto, peccato che parliamo di amministratori, chiamati ad amministrare un bene pubblico e quindi che dovrebbero fare di comunicazione e trasparenza l’aspetto principale e basilare (poi chiaramente le decisione potranno non coincidere e accontentare tutti). Ma dalla situazione nata ancora una volta sono state chiare queste mancanze.

  24. Tagliare tutte quelle piante in via Roma significa impoverire la città di un viale molto bello, anzi che andrebbe ulteriormente valorizzato riqualificandolo preservandole e non sostituendole con “piantine” giovani.
    Si arreca un danno alla Città ed ai suoi cittadini… Tutti i cittadini.
    Mi chiedo se le associazioni ambientaliste non siano già attive sul verificare la regolarità di tali future lavorazioni… ed in caso di rilievo di criticità che lo segnalino agli enti preposti a tutelare il patrimonio verde di tutti.
    Mi farebbe piacere vederli costantemente sul pezzo…
    Il costo della perdita di tutte quelle belle piante lo pagano tutti i cittadini ma che ne trae beneficio e profitto?
    Comunque ……….. Vergogna, non sono stati assolutamente coinvolti i cittadini in questa scelta.

  25. Da figlia di un uomo che ha dato tutto per questo comune e che ogni giorno per recarsi al lavoro in quella ‘gabbia de mat’ percorreva la via Roma con la sua bici gialla sono amareggiata e incazzata. Leggo e sento tante lamentele per questi abbattimenti e devo dire che sono d’accordo con tutti voi al 100% però, invece di limitarci a lamentarci a parole che nessuno dei macellai leggerà o ascolterà, perché non ci uniamo? Non manifestiamo? Non occupiamo la via e blocchiamo tutto? Perché, visto che siamo così in tanti a schifarci di questo atto, non prendiamo e ci leghiamo tutti quanti con tanto di bambini e animali ai nostri amati alberi? Perché le opposizioni invece di fare sempre e solo le solite lamentele non mobilitano la cittadinanza grazie ai social per impedire questo schifo?
    La scusa della ciclabile è una scusa, i marciapiedi si possono sanare senza abbattere e le cantine…😂 Ahahah dai oh ma qualcuno le ha veramente viste queste cantine? Io finché non vedo pubblicate le foto delle cantine rovinate dalle radici non ci credo.
    Non eravate mai saliti al ‘potere’ da che ho ricordi io e forse un motivo c’era e c’è. Era meglio continuare senza di voi e senza le vostre idee di m….

  26. Alla nostra salute non ci pensa nessuno? Siamo tra le cittä piu’ inquinate della Lombardia e si abbattono a cuor leggero 60 bagolari che sono sani ed in grado di assorbire una gran quantitä di CO2, piu’ di altre essenze arboree. E chi avrebbe deciso che i carpini sono piu’ adatti di altre piante? Vergogna!

  27. I bagolari sono la vacca sacra della sinistra saronnese.
    6 anni di amministrazione fossilizzata nel produrre il nulla seguiti da 4 nell’opporsi a qualsiasi tentativo di rinnovare la città in perfetta e coerente continuità con la loro sclerotizzata visione museale.
    E si chiamano progressisti.

    • La sua è una visione molto miope e limitata.
      Come al solito chi la pensa diversamente deve essere visto come l’avversario e rigorosamente di sinistra.
      Guardi che se un’amministrazione non comunica coi suoi cittadini e non applica la massima trasparenza, che sia destra o sinistra, i cittadini hanno tutto il diritto e anche il dovere di farlo notare. E questo indipendentemente dalle decisioni prese alla fine.
      Chiaro il concetto, o siamo qui ancora a chiamare “sinistri” tutti quelli che non sono d’accordo per i motivi più disparati? Riusciremo mai ad andare oltre a questa limitatezza politica?

      • Giudizi ad hominem non costituiscono una contestazione nel merito.
        Esiste un problema e l’ amministrazione ha deciso dei provvedimenti per risolverli. Provvedimenti che consentiranno di avere dei marciapiedi degni di questo nome, nuova ciclabile, passaggi pedonali adatti anche a non vedenti e salvaguarderanno anche il verde.
        Certo serviranno alcuni anni per avere la medesima resa, ma io lo vedo come un investimento sul futuro.
        Condivido il giudizio su una certa approssimazione e la mediocre abilità comunicativa.
        E sì, sono assolutamente favorevole al diritto della società civile di replicare.
        Ma io il tribalismo lo vedo solo in una parte politica che si oppone costantemente proponendo solo appelli ad populum che non risolvono nulla.
        Qui come in sede nazionale e sono stufo di vedere questo paese incancrenire.

    • Fossilizzato su un pensiero fisso mi sembri tu. Come se tagliare alberi sia “progresso” 😂

  28. Sono assolutamente d’accordo x la riqualificazione di via Roma anche se questo comporterà scelte oggi considerate scellerate ma alla lunga ideali x una migliore viabilità alla faccia degli ipocriti che inquinano con i loro Suv o le loro caldaie fuori norma .Penso che a Saronno e in Italia in genere vedi Tav non cambierà mai niente perché cambiare è considerato sempre ,ripeto sempre sbagliato

    • Sta facendo un esempio molto errato perché nessuno è contrario al rinnovamento della via, si chiede di farlo preservando uno storico filare di alberi utilissimi tra l’altro in un periodo di forte inquinamento come questo.
      I filari sono preziosi, se penso ad alcune cittadine in Italia se avessero tagliato ogni volta i filari… è un po’ come se in passato avessero distratto un monumento perché vecchio…

      Inoltre dà degli ipocriti generalizzando in maniera assurda, tanto per dirle non ho un suv e la caldaia viene controllata ogni anno. Dunque?

  29. Amministrazione, ci fate vedere le foto delle cantine rovinate dalle radici grazie..
    Non le avete vero?
    VOGLIAMO vedere quante sono e come sono ridotti gli scantinati

Comments are closed.