SARONNO – “Siamo intervenuti quando si sono riempiti d’acqua i primi pannelli ed abbiamo risposto anche alla seconda chiamata della scuola. Abbiamo fatto un sopralluogo scoprendo che, anche in questo caso, il problema è la perdita d’acqua del calorifero al piano di sopra. Sono stati sostituiti i termosifoni e appena si concluderà l’anno scolastico risolveremo anche il problema dei controsoffitti”. Sono le parole dell’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni che rassicura le famiglie saronnesi dopo gli ultimi problemi della struttura della scuola elementare Rodari di via Toti nel quartiere Prealpi. Negli ultimi giorni, un nuovo problema al controsoffitto dopo quello che prima di Pasqua aveva spinto a spostare una classe, ha interessato un’aula tanto che il personale scolastico ha deciso di rendere offlimits lo spazio. Ora i bimbi fatto lezione in un’altra area della scuola.

L’assessore Lonardoni precisa che non si tratta di infiltrazione di acqua piovana, come avvenuto lo scorso anno scolastico quando alcune classi avevano fatto lezione con i secchi tra i banchi. “E’ stato un problema legato ad una perdita dal calorifero che si è verificato quando la scuola era chiusa – rimarca Lonardoni – sostituendo sia i coloriferi sia i pannelli risolveremo definitivamente il problema”. La scuola Rodari è decisamente malmessa al punto che l’Amministrazione è in attesa dell’esito di un bando per realizzare un nuovo plesso.

02052019

1 commento

  1. I Riscaldamenti dovrebbero essere spenti dal 15 di Aprile, strano ci sia una perdita con l’impianto che non funziona.

Comments are closed.