LOMAZZO – Nel corso della serata di ieri, nell’ambito di un apposito servizio predisposto dai carabinieri della Compagnia di Cantù e volto al monitoraggio e alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti in area urbana, i militari della stazione di Lomazzo hanno arrestato, in flagranza di reato, un cittadino italiano di 22 anni , residente a Lomazzo, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione giunge quale naturale conseguenza di una pervicace attività di monitoraggio delle aree boschive, attraverso numerosi sopralluoghi e servizi di appostamento.

Le informazioni raccolte nel tempo e i mirati servizi effettuati, hanno portato i militari a decidere per l’irruzione nel suo appartamento, perquisito a fondo. Dapprima in camera da letto (dove sono stati trovati 180 grammi di marjuana) e poi in tutta l’abitazione, special modo nelle pertinenze. Proprio in cantina è stato trovato il grosso del quantitativo detenuto, pari ad ulteriori 1625 grammi della stessa sostanza. Insomma, quasi due chilogrammi di marjuana in totale, dunque, unitamente a materiale per il confezionamento e bilancini di precisione, il tutto posto in sequestro penale. L’arrestato è stato trasferito nel carcere del “Bassone” di Como in attesa di giudizio di convalida.

(foto archivio: precedente sequestro di marijuana nella zona)

11122019