Home Politica Anselmo commenta “Hammamet”: “Si torna a parlare degli ideali del socialismo”

Anselmo commenta “Hammamet”: “Si torna a parlare degli ideali del socialismo”

395
5

SARONNO – Esponente di “Cambiamo con Toti”, il saronnese Giuseppe Anselmo non ha mai nascosto la sua passione per la politica e la “fedeltà” agli ideali del Partito socialista del quale malgrado la giovane età è stato esponente di lunga data. Era presente l’altra sera al cinema “Silvio Pellico” per la prima locale di “Hammamet”, il film del momento, dedicato alla figura di Bettino Craxi ed al quale ha collaborato anche Andrea Leanza di Saronno, “mago” degli effetti speciali, per il trucco dell’attore Pierfrancesco Favino, “trasformato” in Craxi.

Ecco il contributo di Anselmo, riguardo al film

Ho appena visto “Hammamet”, il film di Gianni Amelio. Non so se sia un capolavoro o meno, ma posso solo ringraziare ogni singola persona che ha collaborato al film. Un’importanza storica, che riaccende le luci su Craxi. Qualcuno diceva “bene o male, l’importante è che si parli di me”. Vedere in sala gente che cerca la sua storia su google, è qualcosa di incredibile. Ognuno avrà il suo parere, ma non si dimenticherà. Non è il documentario (magnifico!) del compagno Luca Josi, che era quasi una cosa fatta in una cerchia ristretta, con tante difficoltà..

Qui si parla dei cinema di tutta Italia. È forse, anche, la speranza che si riprenda a discutere del socialismo, del socialismo liberale uscendo da quella storia riscritta che ci paragona ai comunisti, quando Craxi, fu proprio lui ad abbandonare simbolo di falce e martello e che per chi conosce il socialismo rosselliano, sa bene che il nostro scopo, è arrivare a creare le condizioni, per una società pienamente autonomista e liberale. È il cammino che conta, si vive al meglio ogni giorno, perché c’è qualcosa più grande di noi che porterà alla meta. La libertà, equivale alla nostra vita.
Giuseppe Anselmo

11012020

5 Commenti

  1. Cosa c’entri Toti e Anselmo con il socialismo di Craxi mi sfugge….forse anche a loro??

  2. ma dai ma è un film. La politica reale è ben altra cosa. Come i film sulla mafia.

  3. Mamma mia che confusione..Ma con quali sostanze ti alimenti per delirare in questa maniera? Che c’entra Toti col socialismo ? E Che c’entra il socialismo con Toti, Craxi , Berlusconi e le destre amiche ? Se io ti dico Spagna e Portogallo, paesi a guida socialista, tu che rispondi? Fidati, cerca fortuna in altri settori, se no fai brutte figure

  4. Ho visto il film e credo che il messaggio che il regista vuole far pervenire agli spettatori non sia quello che questo esponente di “Cambiamo con Toti” vorrebbe opportunamente sfruttare a proprio consumo. Credo invece che emergano con evidente maestria alcuni aspetti caratteriali del protagonista che spingono chi non ha vissuto quel periodo storico ad immaginare come si svolgeva l’attività politica a tutti i livelli e come si veniva condizionati dagli slogan dei media senza aver conosciuto prima la corretta verità. Prima di giudicare è bene conoscere la verità. Oggi quel sistema comunicativo è al massimo della sua efficacia e non ci si rende conto dei danni irreversibili che provoca.

Comments are closed.