TURATE – Le indagini dei carabinieri si sono concluse con l’identificazione e l’arresto, nei giorni scorsi, del responsabile della rapina con accoltellamento ai danni di una giovane prostituta, una ragazza dell’est, alla periferia di Turate. Il fatto era accaduto il 20 giugno scorso in orario pomeridiano: l’uomo aveva fatto salire la giovane sulla propria vettura fingendosi un cliente ma quando si erano appartati aveva estratto un coltello minacciando la malcapitata e chiedendole di consegnare il denaro che aveva. E quando lei aveva cercato di opporsi, l’aveva ferita. Con i soldi, 400 euro, il malvivente era quindi scappato lasciando sul posto la giovane, di 25 anni, che aveva poi chiesto aiuto. Non era grave e non si era voluta fare portare in ospedale.

Le indagini dei carabinieri hanno consentito di risalire al presunto responsabile, un uomo di 56 anni residente a Senna comasco, finito nel carcere di Como con l’accusa di rapina a mano armata e porto abusivo d’armi.

(foto archivio)

25082020