GERENZANO – Riceviamo e pubblichiamo la dichiarazione di voto di Stefano Viotti, capogruppo Insieme e libertà per Gerenzano, al bilancio di previsione del 2021.

E’ innegabile che stiamo vivendo un tempo “complicato”. Le difficoltà che l’imprevista pandemia ha creato e che sta generando, riservano ancora dubbi e sorprese che sicuramente non aiuteranno il sistema della pubblica amministrazione.

Per l’anno 2020 lo Stato Centrale è intervenuto con contributi a garanzia della tenuta dei bilanci comunali, tuttavia al momento della redazione del Bilancio Previsionale per l’anno 2021 non ci sono conferme al riguardo.

Questa situazione di incertezza obbligherà, ancora maggiormente, ad un costante monitoraggio della spesa corrente in funzione delle risorse effettivamente disponibili e tutti i nostri concittadini gerenzanesi confidano nel prezioso operato della Giunta Campi che, con l’importante aiuto del personale degli uffici comunali, ha sempre dato prova di attenzione e premura.

In questo periodo di pandemia abbiamo visto il prodigarsi di Governo e Regione in contributi finalizzati alla realizzazione di investimenti, ma pochissimo ad impegnarsi per sostenere la spesa corrente dei comuni, unico veicolo per consentire ai comuni il sostegno alle famiglie sempre più in difficoltà.

Leggendo le diverse disposizioni normative, ci è venuto spesso il dubbio che sia il Governo centrale sia la Regione avessero la necessità di “apparire” elargendo risorse per un ritorno d’immagine.

Si deve infatti considerare che gli interventi ricevuti richiedono l’apposizione di adeguati cartelli e targhe che evidenziano la fonte del contributo Statale o Regionale. E che ci sia una attenzione estrema ne è prova il fatto che l’erogazione materiale del contributo è subordinata all’inoltro della documentazione fotografica che attesta l’esposizione del cartello in cantiere. Come si direbbe in altre aule: “non ho altro da dire vostro onore”.

Poco o nulla sono invece i contributi pervenuti per consentire ai Comuni il sostegno alle famiglie ed alle attività commerciali e produttive: nel 2020 tali aiuti per il Comune di Gerenzano, rapportati alla popolazione residente, non superano i 70 euro pro-capite. E come dicevamo pocanzi, al momento per il 2021 non c’è alcuna notizia di contributi per la spesa corrente.

Vorremmo soffermarci per una precisazione.

All’interno dei bilanci dei comuni, i contributi che sono specificatamente dati per spese di investimento non possono essere usati dall’amministrazione per sostenere spese correnti. Facciamo un esempio: se il Comune di Gerenzano riceve un contributo per le asfaltature delle strade, non è possibile utilizzare lo stesso contributo per sostenere la spesa per gli asili nido o per le scuole materne.

Se è doveroso precisare questo concetto per tutti i concittadini che ci ascoltano, e che non sono tenuti a sapere questi importanti e impattanti tecnicismi, non è invece accettabile che ci siano consiglieri comunali che, dopo quasi 10 anni di permanenza in consiglio, fanno ancora confusione tra spesa corrente e spesa per gli investimenti; e tuttavia si lanciano in valutazioni pressapochistiche dell’operato della Giunta, ed in proposte irrealizzabili e tragicomiche.

Torniamo al Bilancio Preventivo.

Nonostante tutte queste evidenti difficoltà, il bilancio appena presentato, si può tranquillamente definire, usando le parole del revisore dei conti, coerente, congruo e attendibile.

Non resta che dire alla nostra Giunta: chapeau.

Qualcuno potrebbe lamentare il fatto che non sono stati indicati negli investimenti nuovi interventi oltre a quelli già programmati negli anni scorsi da questa amministrazione.

Ovviamente non è una mancanza di progettualità ma in primis un esercizio di sano realismo nei confronti della situazione di difficoltà contingente.

Ma non solo; questo è l’ultimo anno pieno del mandato della giunta Campi e questa scelta ne testimonia la serietà politica. Questa amministrazione ha lavorato per tutti gli anni del proprio mandato per la comunità gerenzanese e continua a lavorare con questo obiettivo. Questo Bilancio è la prova che, al contrario di come spesso ci siamo sentiti dire, non facciamo biechi calcoli a scopi elettorali e, nel caso specifico, abbiamo preferito l’atteggiamento del “buon padre di famiglia” anziché inserire interventi faraonici di fine mandato.

Rimane inoltre il fatto che, anche nel corso del 2021, a Gerenzano saranno realizzate delle importanti opere, già previste e programmate, quali:

  • campo di calcio in sintetico al centro sportivo,
  • rifacimento integrale della copertura alla scuola Papa Giovanni XXIII°,
  • nuova copertura dell’area esterna al parco degli Aironi,
  • trasferimento della Farmacia Comunale nella ristrutturata nuova sede;
  • la nuova pavimentazione antistante il Municipio a completamento delle opere di ristrutturazione del palazzo municipale;
  • sistemazione e realizzazione nuovi marciapiedi nella zona di via Monterosa/Santa Caterina
  • la nuova pista ciclo-pedonale sulla ex S.S. Varesina nel tratto tra la via San Giuseppe e via Montegrappa (rotonda supermercato Tigros).
  • è in progettazione e di prossima realizzazione, in accordo con il gestore del servizio idrico integrato, la fognatura di via Rovello e via Moneta; anche questa è un’opera che manca da sempre.

Parlando di tariffe dei servizi sottolineiamo con piacere che questa amministrazione le ha mantenute bloccate a quelle degli anni scorsi così come è confermata, senza alcun aumento, l’addizionale comunale Irpef.

Ricordiamo che la necessità di introdurre nel 2014 l’addizionale Irpef è nata dal fatto che sono venuti meno gli oneri derivanti dallo sfruttamento del biogas e, alla luce dei risultati attuali, possiamo confermare che le nostre previsioni, tanto contestate a suo tempo anche in questa assemblea, sono state confermate puntualmente. Il biogas è in fase di esaurimento ed a breve non potrà essere più utilizzato nella combustione perché ormai povero di metano. Anche questo fatto conferma la serietà con la quale questa amministrazione, anche nelle situazioni meno favorevoli, ha la capacità di intervenire con scelte oculate e ponderate che mettono in sicurezza i conti pubblici, garantendo così l’intera collettività. 

Complessivamente viene presentato quindi un bilancio in ordine nella spesa corrente e senza indebitamento per gli investimenti fatto salvo un importo molto contenuto (€. 15.200 per la durata di quindici anni) pari allo 0,22% della spesa corrente. Peraltro si tratta di un finanziamento a tasso zero perché tutti gli oneri relativi sono sostenuti ed a completo carico del credito sportivo.

Come gruppo di maggioranza ci piace segnalare come la cura al sociale e alle persone in difficoltà sia sempre stata una grande attenzione di questa amministrazione, ed anche quest’anno lo ha dimostrato.

Negli anni la quota di bilancio riservata a questi interventi è sempre stata incrementata e lo è anche per la previsione inclusa in questo bilancio; inoltre la Giunta Campi ha già programmato di utilizzare l’avanzo di bilancio, che dovesse realizzarsi a consuntivo del 2020, prioritariamente per finanziare capitoli di spesa inerenti il sociale.

 

In ultimo, ma non meno importante, segnaliamo l’inalterata attenzione quotidiana alla manutenzione ordinaria e straordinaria che gli uffici del Comune, in perenne carenza di organico, faticosamente portano avanti.

In conclusione riprendiamo quanto già dichiarato negli anni scorsi:

La sorprendente capacità di questa amministrazione di continuare a lavorare per concretizzare servizi migliori ai cittadini è frutto di una passione per il bene comune, che anima tutto il gruppo di persone che lavorano insieme alla Giunta e al Sindaco Campi, e anche di una costante sfida che si può riassumere in una semplice domanda: “È sufficiente quanto realizzato?” La risposta che ci diamo ogni volta è “Sicuramente no, si può fare di più, perché Gerenzano ne ha bisogno e se lo merita.”

Questo ci sprona a fare di più, nell’assoluta certezza che nulla di ciò che portiamo in approvazione ogni anno è realizzato per interessi particolari, ma tutto concorre al raggiungimento della principale promessa elettorale di “Insieme e Libertà per Gerenzano”: migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Con responsabilità, soddisfazione ed orgoglio voteremo a favore del Bilancio di Previsione 2021.

(in foto: Stefano Viotti)

09042021