SARONNO – Grande incredulità in città e nell’intero Saronnese per la scomparsa di Alessandro Montali titolare del laboratorio artigianale di via Varese, davanti al Santuario, che si è spento dopo aver lottato contro il covid per diversi mesi.

Il saronnese ha lanciato in città diverse attività poi diventate iconiche a partire da “La Vela” tra via Marconi e via Mazzini, al Poggio dei Platani a Caronno Pertusella, alla Club House di via Biffi fino al bar Crem in via Carso punto di riferimento per tanti studenti e docenti dell’itis Riva, del liceo Grassi e del liceo Legnani.

Alessandro era anche fornitore di diversi bar cittadini che facevano riferimento a lui per le classiche brioche e per tante golosità quotidiane e per eventi e ricorrenze. Innamorato del mare “con un sorriso contagioso unito tanta voglia di fare e una creatività unica” come lo ricordano i saronnesi Alessandro lascia la moglie Grazia e un figlio.

(foto: Alessandro Montali)

2 Commenti

  1. Ma che dispiacere! Una persona allegra, cordiale e gentile, appassionata del proprio lavoro, oltre che del mare. E delle belle auto sportive. Dai tempi della “Vela” avevano instaurato un rapporto amicale di reciproca simpatia. Ciao Sandro, mancherai in città. Che la terra ti sia lieve

  2. Un grande dispiacere..questa malattia ha portato via le persone a noi care..un abbraccio alla moglie e il figlio pur non conoscendo gli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.