SARONNO – Bilancio positiva e sfida vinta, ma non c’erano dubbi, per il Running Saronno che ieri con la gara regionale organizzata con Fidal e il patrocinio dell’Amministrazione comunale ha segnato la ripartenza dello sport saronnese nel rispetto delle norme anticovid.

IL RISULTATO
Vera e propria rivelazione, il giovane e sconosciuto Njeri Julius Kariba che ha dominato il Running day. Fa parte della scuderia austriaca del Run2gether, delle promesse extra-europee. E’ appena arrivato dal suo Paese, il Kenya e dopo un paio di chilometri sul percorso cittadino ha letteralmente fatto il vuoto alle proprie spalle. Secondo posto per Nadir Cavagna dell’Atletica Valle Brembana, già azzurro, terzo Ademe Cuneo dell’Atletica Cento torri.

Tra le donne ha vinto Elena Romagnolo, con due Olimpiadi alle spalle, della Pro Patria Milano; secondo posto Sara Galimberti della Bracco Atletica, e terzo posto per Lisa Migliorini del Runner team.

In tutto 369 gli iscritti, 346 i partiti e 333 i classificati, dei quali 56 donne. Il tutto sul percorso saronnese che come sempre ha abbracciato l’intero centro storico arrivando sino alla zona dell’ospedale per rientrare quindi verso il punto di partenza ed arrivo di piazza Libertà.

ORGANIZZAZIONE
Grande impegno per garantire il rispetto delle norme anticovid ma anche per assicurare ai partecipanti e al pubblico una bella esperienza che segna la ripartenza dello sport in città. Essenziale il contributo dei volontari del Running club ma anche del gruppo Alpini presenti in forze con l’ex assessore ora consigliere comunale Gianpietro Guaglianone. Presente anche il presidente della commissione Sport e consigliere comunale Lorenzo Puzziferri. Alla partenza presente anche il sindaco Augusto Airoldi ed altri esponenti della Giunta.

2 Commenti

  1. Grazie x aver pubblicato??? Direte cosa, la titolare lo deve dire perché non lo ha pubblicato

  2. Manca l’approvazione del 1° commento non pubblicato, perché??? Non trovo corretto

Comments are closed.