SARONNO – L’annuncio è arrivato ieri sera dal ministro della Salute Roberto Speranza che ha spiegato le nuove regole che definiscono il passaggio di fascia e quindi le misure di contenimento in vigore nelle diverse regioni.

In sostanza non sarà più indicativo l’Rt come nei mesi scorsi o l’incidenza ma si userà come parametro prevalente il tasso di ospedalizzazione.

Una scelta dettata “dal fatto che la campagna di vaccinazione è arrivata a 63 milioni di dosi e all’estensione del green pass”. “In queste condizioni – ha detto Speranza – è ragionevole pensare che ci possa essere una maggiore circolazione virale senza una ricaduta sulle ospedalizzazioni”-

In sostanza la zona gialla scatterà quando ‘una Regione andrà solo quando il tasso di occupazione delle terapie intensive supererà il 10% e contemporaneamente l’area medica sia oltre il 15%. Quella arancione arriva se le terapie intensive superano il 20% e contemporaneamente l’area medica supera il 30%. Misure ancora più stringenti con la zona rossa con terapie intensive occupate oltre il 30% e l’area medica il 40%.