SARONNO – Una bicicletta, dei cerchi, una batteria, un raccoglierba, diverso materiale metallico di vario tipo e una targa automobilistica. E’ il bottino dei volontari della protezione civile che ieri hanno letteralmente ripulito un tratto di 50 metri del torrente Lura all’altezza di via Filippo Reina.

Da sempre i volontari del gruppo comunale di Protezione civile sono in prima linea nel mantenere pulito e “in ordine” il corso d’acqua che attraversa la città in modo che rifiuti, rami e alberi non rischino di bloccare il corso dell’acqua.
L’ultimo intervento proprio ieri mattina quando i volontari hanno dovuto eliminare soprattutto rifiuti portati dall’acqua che si sono incagliati nel corso d’acqua. I volontari hanno passato al setaccio circa 50 metri di acqua trovando moltissimi rifiuti persino una bicicletta da donna rossa. Tutti i rifiuti sono stati portati all’altezza della strada differenziati e quindi smaltiti.

Un’opera davvero meritoria quella dei volontari non a caso soprannominati dall’ex assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone “gli angeli custodi del Lura”.

01082021

2 Commenti

  1. D’altra parte è un po’ che il l’urologo Paleardi non scende nel Lura a controllare la situazione

Comments are closed.