ROVELLO PORRO – “Siamo costantemente impegnati per fronteggiare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Monitoriamo con attenzione alcuni punti da sempre “critici”, come ad esempio via Piave. Stiamo analizzando le immagini che ritraggono le violazioni commesse e per le quali si procederà con gli adempimenti conseguenti. I filmati, come quello in esame, riprendono un abbandono in un giorno diverso da quello fissato per il conferimento e con un sacco diverso da quello blu”. Così i responsabili dell’Amministrazione comunale rovellese.

“Al riguardo vogliamo ricordare che, ad oggi, la tassa rifiuti non è commisurata al numero e alla quantità di rifiuti conferiti con i sacchi blu dotati di microchip – proseguono dal Comune – Infine: sappiate che l’abbandono dei rifiuti è un reato che, a seconda di come viene perpetrato, comporta sanzioni pecuniarie più o meno pesanti e, nei casi più gravi come per l’abbandono di rifiuti pericolosi o tossici, anche condanne penali”.

(foto: una immagine delle registrazioni relative a via Piave)

14082022

2 Commenti

  1. Vanno puniti severamente, e se non possiedono niente la punizione ricada sui parenti… Almeno si terranno controllati tra loro… Siamo stanchi di sopportare incivili, idioti o persone che non conoscono il rispetto per l’ambiente e le persone. Mancano punizioni!!!

Comments are closed.