“Illuminazione pubblica, arrivano i led”: Davide Borghi fa il conto alla rovescia

SARONNO – “L’attuale Amministrazione comunale ha sbloccato un annoso problema, che si perpetuava da anni, al quale chi ha governato prima non era riuscito a porre rimedio: l’illuminazione pubblica. È ormai comprovato l’inizio della rottamazione delle lampade stradali che verranno sostituite con quelle a led”. A sottolinearlo è Davide Borghi, consigliere comunale della Lega Nord e presidente della commissione comunale per il Bilancio ed il patrimonio.

Tale operazione, in tema di illuminazione pubblica, porterà ad un risparmio di circa duecentomila euro all’anno. Ci sono tanti altri interventi che sono stati realizzati e che sono in corso di completamento. Qualcuno di questi può essere sicuramente migliorabile, ma una cosa è certa: l’opposizione, ogni volta che interviene, si concentra su cose non realizzate a causa dei continui tagli romani e dimentica di raccontare la totalità dell’azione amministrativa. In due anni è stato fatto tanto, sicuramente più di quanto realizzato in passato in considerazione delle difficoltà economiche in cui lo stato centrale ci obbliga ad operare, soggetti a continue riduzioni dei trasferimenti.

(foto: Davide Borghi)

03082017

13 Resposte a “Illuminazione pubblica, arrivano i led”: Davide Borghi fa il conto alla rovescia

  1. Anonimo Rispondi

    11/08/2017 a 8:02 am

    Il solito disco rotto. La normale attività di questa giunta in continua campagna elettorale non deve essere sempre sopravvalutata e presentata come l’eccezionalità. I Saronnesi sono a conoscenza di quello che si può realizzare compatibilmente con i fondi a disposizione e conoscono le difficoltà operative. Addossare da sempre colpe al Governo centrale è come fare la solita battuta risibile.

  2. il templare Rispondi

    11/08/2017 a 8:41 am

    scusi Borghi ma lo studio e il progetto dell’ illuminazione della citta di Saronno era stato fatto dall’allora assessore Fontana e non dall’attuale amministrazione e’ molto facile attuare il lavoro fatto da altri con molto impegno e dedizione per poi prendersi tutto il merito

  3. Anonimo Rispondi

    11/08/2017 a 9:15 am

    meglio che stia zitto….sempre e comunque.

    Grazie alla precedente amministrazione è stato possibile sbloccare la procedura, loro gli hanno solo messo il cappello.

    Ma chi crede di prendere in giro???

  4. Paolo L. Rispondi

    11/08/2017 a 11:35 am

    Basta non se ne può più !!!!!

    qualsiasi intervento deve avere come chiosa finale il paragone con le amministrazioni precedenti ed altro.

    Basta. I cittadini di Saronno hanno eletto questa giunta, bene dimostrate, se ne siete capaci, la vostra bravura ma senza enfasi ed altro.

    State svolgendo quello che i cittadini vi hanno chiesto.

    Toccherà a Noi, al momento di rieleggere la nuova giunta valutare il Vostro operato.

    Se avrete fatto bene sarete premiati altrimenti, visto che siamo ancora in democrazia, i Cittadini Saronnesi sapranno fare le loro scelte.

    per quanto riguarda l’iniziativa, la trovo molto interessante, utilizzare tutte le tecnologie atte a migliorare la qualità della vita non può essere valutato che positivo.

    mi riservo di fare una valutazione definitiva ai termini dei lavori

    • Anonimo Rispondi

      11/08/2017 a 5:29 pm

      Tu non eleggi proprio nessuna giunta. Tu eleggi sindaco e consiglio comunale.
      Il tuo intervento si qualifica da solo, vista la carenza di conoscenze inerenti ABC della democrazia.

  5. Roberto Barin Rispondi

    11/08/2017 a 12:49 pm

    Siamo alle solite: prendersi tutti i meriti per il solo fatto di esserci nel momento in cui si completa un’azione iniziata molti anni prima (vedi ex Cantoni,ad esempio).
    Per arrivare all’indipendenza dal gestore Enel Sole, quindi alla possibilità tecnica di intervenire sui lampioni sostituendo per esempio le lampadine con i led, gli uffici comunali e gli amministratori di allora hanno iniziato a lavorarci fin dal 2013, coinvolgendo avvocati ed esperti energetici. Innovazioni di questa portata non nascono dal caso e non si attivano in pochi mesi.
    Sto ancora attendendo di vedere un progetto serio iniziato e concluso da questa amministrazione. La speranza è l’ultima a morire!

    • fatti non parole Rispondi

      12/08/2017 a 7:12 am

      1. piazza ospedale
      2. indicazione parcheggi
      3. sistemazione stadio
      4. luci led
      5. pavimentazione piante corso
      6. sostituzione giochi parchi pubblici
      7. parcheggi retro stazione
      8. segnaletica stradale
      avranno tanti difetti ma comunque i fatti sono abbastanza evidenti…. o no

      • Roberto Barin Rispondi

        13/08/2017 a 1:22 pm

        Sbagli: piazza ospedale era stata progettata e finanziata dalla precedente amministrazione, lo stesso per quanto riguarda la segnaletica stradale (fondi comunali e regionali del 2014 e 2015).
        Ma sappiamo tutti che lo scippo delle idee e dei progetti è la più capacità di questa giunta. Buon lavoro

  6. none Rispondi

    11/08/2017 a 2:00 pm

    ” … in tema di illuminazione pubblica, porterà ad un risparmio di circa duecentomila euro all’anno.”

    Molto interessante.
    Però in attesa di questi risparmi mi auguro che chi di competenza provveda urgentemente a fare un giro per il quartiere Prealpi dove molti lampioni sono spenti da tempo (troppo) lasciando ampi tratti di strada completamente al buio alla faccia della vantata campagna sulla sicurezza.
    Oppure dobbiamo aspettare le calende greche ?
    Desciuless per favore.

  7. Anonimo Rispondi

    11/08/2017 a 6:51 pm

    Che BRAVI QUELLI CHE ORA PARLANO e prima molto poco hanno FATTO…a leggervi in questi mesi sembra che L’INTELLIGHENZIA SINISTROSA, DOPO 5 ANNI DI QUASI NULLA..ABBIA VOGLIA DI RIEMERGERE dal NULLA LASCIATO…povera Saronno!! intanto la Giunta Lega-Destra lavora..e produce ..nonostante voi e le vs solite critiche…!

    • Anonimo Rispondi

      12/08/2017 a 8:16 am

      Contano i documenti reali sottoscritti e presenti negli uffici comunali e non le fanfaronate. Non esiste l’illuminazione di destra o di sinistra. Esiste il servizio pubblico concreto erogato al cittadino. Finiamola con la solita contrapposizione fuorviante ed evanescente da asilo mariuccia.

  8. Anonimo Rispondi

    11/08/2017 a 8:43 pm

    Borghi nel solco del mentore Veronesi, ha preso la sua simpatia.

  9. il Cittadino Rispondi

    12/08/2017 a 1:12 pm

    Quanti annunci!
    Ma la SICUREZZA?
    Unico punto per cui avete vinto e se lo risolverete rivincerete?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.