SARONNO – Quella di Carnevale è stata una settimana molto ricca di esperienze per i bambini, le maestre e i genitori dell’Associazione Collodi. Tutti, proprio tutti, hanno avuto la possibilità di sperimentare la bellezza del giocare, ridere, cantare, ballare al ritmo dei canti ispirati ai topolini, filo conduttore del percorso didattico di questo anno scolastico, e di disegnare e colorare le esperienze condivise.

“Martedì 13 febbraio – raccontano dalla scuola – i bambini, accompagnati dalle maestre e da alcuni genitori, hanno sfilato nel quartiere Prealpi esibendo i loro travestimenti e gustando la gioia nell’accompagnare e prendersi cura del compagno. Il giro si è concluso nei giardini di fronte alla scuola con canti, balli e con il lancio di stelle filanti e coriandoli colorati.

I bambini mercoledì 14 febbraio sono entrati al “Cinema Collodi” presentando il biglietto-invito per la proiezione della pellicola Ratatouille, hanno preso posto come in un cinema vero, si sono stupiti delle capacità e abilità del topo-cuoco e intanto hanno gustato chiacchere e popcorn.

Ogni mattina l’appello era diverso dal solito: i bambini rispondevano “presente sono Arlecchino, io sono fatina Azzurra, io invece Piratessa”. Anche se in ritardo sono arrivati Spiderman, presente Batman ma anche Topolino, Topolina e Topo Zorro: tutti insieme hanno assistito, giovedì 15, allo spettacolo del Circo Capovolto con il direttore Topo con gli Occhiali che ha raccontato ai bambini la storia animata di Azzurra, una bimba nata nel circo, molto impaurita dalle acrobazie dei suoi amici interpretati da mamme e papà dell’Associazione Collodi e da studenti dell’Istituto Ipsia, tutti accompagnati dal loro professore e papà Vincenzo.

Dopo diversi tentativi falliti anche Azzurra riesce a vincere le sue paure, con l’incoraggiamento del Topo con gli Occhiali e di tutti i bambini, compiendo un’acrobazia speciale. Al termine dello spettacolo, organizzato dall’Associazione Collodi, si sono aperti canti e danze che hanno coinvolto i bambini divertiti dal momento di festa condivisa.

Tutti, proprio tutti, sono ora pronti per una nuova avventura, un’esperienza inclusiva con il progetto didattico “Chiodini colorati” coordinato da un’artista con l’obiettivo di creare opere floreali ed abbellire la scuola attraverso una mostra itinerante per percorsi che susciteranno stupore ai grandi.

Le maestre ringraziano tutte le persone che rendono possibili questi progetti, in particolar modo l’Associazione Collodi, sempre molto sensibile e presente nella realtà della scuola con l’obiettivo di costruire, in collaborazione con le maestre, un’atmosfera positiva che alimenti il benessere dei bambini e delle loro famiglie”.

20092018