GERENZANO – Nuova “azione” degli attivisti di 100% animalisti contro il circo con animali. Questa volta il gruppo di è attivato per la presenza del tendone a Gerenzano.

“Nonostante ormai il rifiuto dell’uso di animali nel circo, sia generalizzato, il sindaco di Gerenzano (Varese) ha concesso l’attendamento al circo, che detiene e fa esibire animali. E’ inutile ripetere quale sia la condizione di “vita”, l’addestramento, lo stress negli “spettacoli” per queste povere creature. Nessuna persona con un minimo di sensibilità e cultura al giorno d’oggi può gradire cose del genere, e meno ancora portarci i bambini, che dovrebbero venir educati al rispetto per tutti gli esseri viventi”.

Secondo gli attivisti “anche il sindaco e l’amministrazione comunale che hanno permesso l’attendamento del circo,  sono responsabili della schiavitù e delle sofferenze mascherate dalle luci e dalle musichette: il circo con Animali non ha senso di esistere”.

Da queste considerazioni è nata l’azione: “Per ricordare a tutti che “al circo gli Animali non si divertono”, Militanti del Movimento Centopercentoanimalisti, nel tardo pomeriggio di domenica 23 gennaio, hanno affisso manifesti vs il circo nella zona industriale di Gerenzano dove il circo si attenderà, all’ingresso dell’ufficio del sindaco Municipio e “oscurato” alcuni cartelloni del circo affissi nel paese del Varesotto”.

5 Commenti

  1. l’uso di animali dovrebbe essere vietato per legge perché se aspettiamo che sia la gente a non entrare a vedere lo spettacolo, non cambierá mai nulla. Vedere un elefante con un cappellino in testa é barbarie.

  2. Errata corrige
    “hanno affisso manifesti abusivi vs il circo anche su segnali stradali e Comune di gerenzano”
    “Hanno “oscurato” abusivamente anche alcuni cartelloni del circo”
    Domanda: “azione” scritta tra le virgolette cosa significa esattamente per la RSa?

    Saluti

  3. Ci sono ancora persone che vanno ad assistere a questi spettacoli con gli animali? Non si sentono in colpa?

Comments are closed.