SARONNO – I politici saronnesi s’arrabbiano per la defezione di Umberto Ambrosoli, in consiglio comunale, al minuto di silenzio in ricordo di Giulio Andreotti. Ambrosoli ha preferito lasciare l’aula del Pirellone.

ambrosoli a Saronno (7)

“Le istituzioni sono fatte di persone, ognuno deve farne i conti. Si deve fare i conti con la propria coscienza” le parole del rappresentante del centrosinistra, il cui gesto ha creato un “putiferio” politico.

“Il gesto di Ambrosoli non lo condivido per nulla – le parole dell’europarlamentare saronnese Lara Comi nelle scorse ore a La7 – E’ una persona che è morta, ci vuole rispetto! Io comprendo la difficoltà di Ambrosoli ma non condivido il suo gesto”. Una frase che ha fatto arrabbiare il già sindaco di Venezia ed esponente Pd, Massimo Cacciari, anche lui ospite dell’emittente televisiva.

Ma il gesto di Ambrosoli non è stato condiviso neppure da un altro saronnese, Raffaele Cattaneo, presidente del consiglio regionale:”E’ stato un giusto omaggio di un uomo delle istituzioni che ha comunque indelebilmente segnato il nostro Paese. Capisco Ambrosoli ma non sono d’accordo con la sua uscita dall’aula”.

080513

4 Commenti

  1. Ambrosoli ha fatto benissimo a lasciare l’aula.la frase di andreotti sulla morte di ambrosoli è stata infame e la famiglia fa benissimo ad esserne ancora indignata. la comi faccia come le ha detto cacciari studi la storia prima di aprire bocca

  2. Ma soprattutto: a chi frega qualcosa di quello che la Comi e Cattaneo condividono o meno…?

  3. In questo caso, di fronte a un atto che pur riguardando un momento pubblico ha dei drammatici e dolorosi risvolti privati potevano anche stare zitti. Anche perché il commento di Ambrosoli sulla vicenda è stato davvero molto pacato.

    Per chi non lo sapesse, Giorgio Ambrosoli, padre di Umberto, è stato assassinato da un killer mandato da Michele Sindona, banchiere andreottiano. Andreotti, nel 2010, ha dichiarato “come si dice a Roma, se l’è andata a cercare”.

    Ora io non so cosa non condividano, i due qui sopra, nel fatto che Ambrosoli sia uscito dall’aula. Secondo me ha fatto benissimo a non voler rendere omaggio con quel minuto di silenzio, sia nel metodo che nel merito. E umanamente, almeno, si dovrebbe capirlo e stare zitti.

    Davvero imbarazzante la Comi in TV.

  4. Cattaneo dichiara: ”E’ stato un giusto omaggio di un uomo delle istituzioni che ha comunque indelebilmente segnato il nostro Paese.
    Se il criterio è questo anche Cutolo o Reina hanno, purtroppo,segnato indelebilmente la storia del nostro paese… La Comi improponibile nn solo in TV.

Comments are closed.