Ore 1230 con un applauso dei volontari il rientro dello scomparso in Focris chiude la parte operativa dell’esercitazione

Ore 1213 l’anziano è stato avvistato e fermato in via Carlo Porta al parco. È in stato confusionale e quindi viene inviata un’ambulanza della Croce Rossa e il team di psicologi

Ore 1215 esito negativo per le ricerche al parco Carlo Porta e alla stazione di saronno sud

Ore 12 dai familiari, attraverso gli psicologi, arriva l’indicazione di un parco frequentato dall’anziano in via Carlo Porta dove si concentrano le ricerche

ore 1150 le squadre hanno setacciato le zone iniziali ci si dedica alle aree verdi alle zone periferiche. Nessun commento da parte dei vertici della casa di riposo.

Ora 1135 intervento del sindaco Luciano Porro presente sul posto fin dai primi momenti dell’emergenza:”Siamo naturalmente preoccupati e mobilitati. Siamo in prima linea con le forze dell’ordine e i volontari.speriamo che tutto si risolva il prima possibile senza conseguenze per lo scomparso. Abbiamo piena fiducia nei volontari e nei tutori dell’ordine e nella loro professionalità e impegno”.

ore 1130 il raggio di azione si allarga si cerca in via Milano, all’ex Cantoni dove lo scomparso lavorava e nei parchi che l’uomo frequentava con il figlio

ore 1110 con un ulteriore sopralluogo si ricostruisce da dove è uscito l’anziano mentre le squadre controllano in città i punti sensibili a partire dal vecchio domicilio dell’uomo

Ore 1050 prima segnalazione: secondo un saronnese l’uomo sarebbe stato avvistato in un bar di via Miola poco prima delle 8. Proseguono le ricerche.

Ore 1040 prima comunicazione ufficiale alla stampa: viene fatto il punto della situazione, diffuso volantino con foto, informazioni e numero da chiamare e fatto appello a cittadini a collaborare

Ore 1030 dopo un’ora di ricerche sono state setacciate dai volontari una quindicina di arterie le ricerche sono state affinate inserendo obiettivi sensibili per lo scomparso come chiese e il cimitero. Gli psicologi stanno parlando con i familiari.

Ore 1010 emergono i primi particolari sullo scomparso è vedovo da un anno, abitava in via Piave ed ha lavorato alla Cantoni Ha un figlio che abita a Locate e un nipote sedicenne.È molto religioso e negli ultimi giorni è andato spesso a controllare la tomba della moglie temendo un furto di fiori

Ore 10 i parenti vengono intercettati dai giornalisti ma vengono subito allontanati dal direttore che inizia incontro con gli psicologi per tracciare profilo scomparso.

Ore 950 le squadre continuano ad uscire setacciando il quartiere la sala operativa tiene i contatti via radio iniziando a tracciare una mappa delle zone già controllate

Ore 930 i volontari vengono divisi in squadre per iniziare le ricerche setacciando a raggiera la zona intorno alla casa di riposo. Ogni team è formato da volontari protezione civile, esperto gruppo amatori e un agente della polizia locale. Hanno mappa zona da setacciare e foto delloscomparso.

Ore 920 mentre il piazzale della Focris si riempie di mezzi di soccorso arrivano i radioamatori che montano l’antenna per le comunicazioni radio.

Ore 910 si attiva servizio di sostegno psicologico in modo che i volontari siano presenti all’arrivo dei familiari dello scomparso che abitano a Locate. Nel frattempo volontari di protezione civile si sono portati sul posto pronti ad attivare le ricerche

Ore 9 si mobilita anche la stampa che apprende la notizia: i giornalisti si recano sul posto dopo una prima comunicazione con la centrale operativa della polizia locale

SARONNO – E’ partita alle 8,30 l’esercitazione di protezione civile per provare le procedure in caso di scomparsa di persona.

Tutto è iniziato con una chiamata del direttore della Focris che ha denunciato alla polizia locale la scomparsa di un paziente. È Angelo Abba che si sarebbe allontanato senza motivo.

È partita subito la mobilitazione con una pattuglia della polizia locale che ha effettuato un sopralluogo seguito da chiamate ai carabinieri, ai pompieri e al sindaco Luciano Porro.

E’ iniziata anche la mobilitazione dei volontari della Protezione civile.

10112013