osal solaro allieviSOLARO – Le vacanze di Natale non hanno fatto bene alla squadra Open che fatica a trovare la giusta condizione e rischia sempre di più di finire nella parte bassa della classifica. La ripresa è stati infatti traumatica e le due partite giocate la scorsa settimana hanno prodotto zero punti.
La prima delle due, giocata gennaio sul terreno dell’oratorio Madonna del Carmine di Villaggio Brollo contro Edes, è stata persa in malo modo dai Solaresi che non sono mai entrati in partita soffrendo a dismisura una squadra d’esperienza ma sicuramente alla portata.
Edes si è portata in vantaggio nei minuti iniziali per essere poi raggiunta da Osal nella seconda parte del primo tempo. Purtroppo però la rete di D’Amicis si è dimostrata una fiammata isolata e la partita è rimasta saldamente in mano agli ospiti. Il risultato finale di 2-5 (seconda rete solarese di Malacarne) ha premiato Edes permettendole di chiudere il girone d’andata al secondo posto.
Nella prima partita del girone di ritorno giocata sabato, Osal ha sfidato il Bresso, fanalino di coda del girone con soli 4 punti. L’andata era stata una passerella per Osal nella partita (vinta agevolmente) che aveva segnato il debutto in Open B.
Sul sintetico di Bresso i solaresi si sono dimostrati più presenti rispetto alla partita precedente tenendo bene il campo nonostante la formazione rimaneggiata a causa di diverse assenze.
Il primo tempo, terminato 1-1, ha visto Osal giocare meglio dei padroni di casa nonostante i tanti errori fatti siano sintomatici del momento negativo dei solaresi. Nel secondo tempo una palla persa a centrocampo viene ben giocata dai padroni di casa che riescono a portarsi in vantaggio.
La reazione solarese non tarda ad arrivare, la squadra alza il ritmo ma continua ad essere imprecisa e crea purtroppo poche occasioni scoprendosi talvolta al contropiede avversario. Nel recupero succede di tutto: Osal colpisce la parte esterna dell’incrocio dei pali in seguito ad una grande parata del portiere avversario, sul successivo angolo sfiora ancora la rete di testa e all’ultimo secondo si divora il pareggio per un errore di un giocatore ad un metro dalla porta.
Oggi, mercoledì 21, si giocherà la partita contro la formazione del Lambrogina militante nel campionato di eccellenza, un impegno proibitivo, che potrebbe però dare morale nel caso di risultato positivo.
21012015