SARONNO – Il centro sociale Telos ha cambiato volto: la facciata dell’ex concessionario Alfa Romeo di via Milano angolo via Varese, nei giorni scorsi occupato per la terza volta dagli anarchici, si è riempito dei graffiti realizzati lo scorso fine settimana.

C’è un po’ di tutto, anche una sorta di rebus gigante, direttamente sulle pareti dello stabile, alla cui soluzione sono chiamati i passanti. Ma l’immagine sicuramente più evidente è quella di un enorme figura umanoide con tanto di ali, che compare sul lato verso via Milano e che non è possibile non notare. Anche stavolta come in passato i graffittari hanno evidentemente dato libero sfogo alla loro fantasia, saranno adesso i passanti a giudicare sulla riuscita dei loro lavori. Intanto lo scorso fine settimana al Telos si è tenuto l’annunciato concerto con varie band del nord Italia e momento clou con i Kalashnikov collective, con la partecipazione di un pubblico costituito da centinaia di giovani.

(foto: il nuovo volto del Telos di via Milano dopo il weekend)

01122015

23 Commenti

  1. E quindi adesso Fagioli che ha intenzione di fare? Ricordo e ho ben presente tutta la sua campagna elettorale, incentrata sulla legalità e la sicurezza. Al momento risultati ZERO!

    • ma lo sai che ci stavo facendo caso anch’io?
      non capisco una cosa però, come questi artisti (…incompresi) non abbiano ancora sfondato nel mondo della pittura, dell’arte contemporanea, perché veramente, le loro opere sono degne di … un bambino dell’asilo!

      P.S. a cui ancora non hanno insegnato a tenere in mano un pennarello però!

  2. se i problemi di Saronno fossero giovani che si riuniscono per ascoltare musica non sarebbe male, e poi ricordiamoci che le forze dell’ordine preferiscono concentrare le persone in un luogo ben definito per la loro catalogazione e schedatura… purtroppo il vero anarchico è colui che lavora in giacca e cravatta ma è libero di spirito e riesce a andare contro con il sorriso in faccia e la bella presenza… qualcuno disse…. nascondi la spada dietro al sorriso..

    • Peccato che voi non vi riunite solo per ascoltare musica, fate discorsi e volantini da malato mentale, come quello messo in giro per la nuova occupazione del Telos, dove veniva ripetuta più volte la frase catastrofe. Forse la spiegazione, sta che siete abbagliati da tutti i cannoni che vi fate nel vostro centro sociale.

      • Sig.Giuseppe non mi sono spiegato.. io non faccio parte di questi anarco insurrezionalisti.. ma sono un libero professionista che però li guarda come dei poveri disillusi, lasciati fare dalla digos etc… per loro comodità nella schedatura e controllo.. il far parte di qualsiasi gruppo di destra, sinistra, anarchici etc.. al fondo fa trasparire una incertezza e debolezza che solo chi agisce, vive… senza un gruppo non conosce.. questi non si accorgono di essere più in un sistema di altri che non hanno bisogno di maschere per coprirsi..o proteggersi da un disagio probabilmente ben instaurato nel loro essere.

  3. l’espressione artistica di cervelli malati… almeno sapessero fare un disegnino decente!
    cartolina all’ingresso di Saronno del degrado sociale, politico e mentale in cui versa la città.

  4. ricordate il cancan piantato da una certa sinistra per un concertino privato in un bar del centro?!?
    Qui suonano abusivamente i Kalashikov collective (nome quantomeno inquietante in qs periodo) e tutto va bene?!?
    La pagliuzza e la trave…

    PS: il disegno fa veramente schifo!!!

  5. Di sicuro non hanno montato un’impalcatura a norma di legge per creare quei scarabocchi….
    Poi se io per caso vado sul mio tetto senza imbracatura e passa un vigile vengo multato e denunciato.
    Perché non multarli????
    Almeno rientriamo delle spese di polizia e vigili impegnati durante i loro inutili e fastidiosi cortei…

    • io ci vedo poca differenza… solo il taglio di capelli, i colori e la tipologia di minchiate che sparano.

    • vuoi che metta tutti i link di quello che lasciano i Telos, gli antagonisti e tutti i pseudo-anarchici in genere, dopo i loro cortei, manifestazioni, taz trip and sball ?!? … lascia stare.

    • tuttavia non hanno rotto le scatole a nessun, a differenza di quel che fanno i telos che sanno solo imbrattare, distruggere e sparare sciocchezze

  6. chi fa quei “disegni” dovrebbe essere sottoposto a TSO perché ha ibdubbiamente dei problemi.

  7. Ringrazio i telos per aver fatto un nuovo dipinto di street art, molto superiore al primo, si nota come oggi tengano di più alla città. Bene bravi. Credo il dipinto rispecchi saronno e di conseguenza quelli che l amministrano. Oggi i telos sono una realtà concreta verso l uguaglianza e il diritto ormai privato di una casa per tutti. I cittadini devono essere fieri e orgogliosi di queste associazioni culturali che portano a livello nazionale il nome di Saronno. Purtroppo io non mi rispecchio in queste associazioni pertanto cercherò casa altrove. Telos e Saronno sono una cosa sola, e sempre sarà . Buona giornata, e ora passerò dalla stazione a guardare il solito spaccio, dove i telos non centrano nulla ma il sindaco leghista non fa nulla. Grazie Saronno

    • sono un pendolare della Saronno-Albairate, oltre che in stazione, anche sui treni c’è gente che spaccia, e vi posso assicurare che in certi orari è veramente pericoloso viaggiare. detto questo il problema principale rimane la magistratura, perché non so se vi ricordate, ma la Gang arrestata nella stazione di Ceriano Laghetto un mese fa la quale rapinava e aggrediva anche armati di machete i passeggeri in stazione, dove anche i TG nazionali ne hanno parlato e fatto vedere le immagini, sono stati rilasciati dopo qualche giorno dalla nostra pantomimica giustizia.
      Quindi se tutto questo può passare ingiudicato, i Telos continueranno a fare quello che vogliono. Rassegniamoci.

Comments are closed.