comi1SARONNO – “Buongiorno a tutti! Mentre voi vi svegliate, io vado a letto dopo una giornata intensa ma bellissima.  Oggi ha parlato la first lady Michelle Obama ricordando come in questi anni il ruolo della donna in politica è diventato sempre più determinante.  Mi dispiace invece continuare a leggere che dall’Italia ci sia ancora chi paragona una donna (brava o meno brava, competente o meno competente) ad una bambola.  Io ho tanta voglia di migliorare e di migliorare il nostro paese, insieme a voi”. Queste le parole, qualche giorno fa, dell’eurodeputata Lara Comi, intervenuta alla Convention democratica che sostiene Hilary Clinton nella corsa alla Casa Bianca.

Lara Comi ha vissuto intensamente questa sua esperienza: “È un’emozione particolare partecipare ad un momento storico che vede per la prima volta una donna correre per la presidenza degli Stati Uniti.
Ho tanta voglia di tornare in Italia a lavorare per cambiare la storia del nostro paese!”

E, a chiosa: “È stata un’esperienza bellissima.  L’Onu, l’incontro con i volontari della campagna elettorale, la possibilità di confrontarmi con deputati Democratici e Repubblicani.  Perché è sempre costruttivo dialogare con chi ha idee fuori dagli schemi e non con chi è ancora legato a logiche di partito o di chiusura verso il prossimo.  Possiamo mettere in discussione tutto, ma non la voglia di imparare e di migliorarsi, sempre.  Da oggi (finalmente) sarò di nuovo italiana!”.

30072016

7 Commenti

  1. Mi sa che, come Licata, devi mettere in discussione da che parte stare, altro che logiche di partito…

  2. Piuttosto di andare negli Stati Uniti x la campagna elettorale della Clinton pensa ai problemi della ns Italietta che sta sempre peggio.

Comments are closed.