SARONNO – Servizio all’alba per gli agenti della polizia locale del comando di piazza Repubblica che negli ultimi due giorni hanno realizzato, su input del comando, alcuni controlli sul rispetto dei divieti di sosta temporanei in vigore in città per permettere ad Econord di effettuare la pulizia di strade e marciapiedi.

Nel dettaglio venerdì e lunedì mattina sono state controllate le vie residenziali della parte più vicina al centro del quartiere Prealpi, la zona più a est del quartiere Matteotti e l’area intorno a via Marconi. Complissivamente sono stati una cinquantina gli automobilisti che si sono dimenticati di spostate l’auto in sosta e che, per aver ostacolato la pulizia strade, sono stati sanzionati con un verbale da 41 euro.

Non sono mancate le proteste degli automobilisti che da sempre lamentano la difficoltà di trovare stalli alternativi. Semplice la risposta del comandante della polizia locale Giuseppe Sala: “I controlli, non sono certo fatti per far cassa, ma sono un deterrente per ricordare ai saronnesi di rispettare i divieti”.

(foto archivio)

02072017

14 Commenti

    • semplicemente lo fanno con le auto in sosta basta attuare le nuove tecnologie a disposizione ma per Saronno e’ troppo difficile perche’ serve uno sforzo mentale che questa amministrazione non ha.

    • La stessa cosa che fanno a Como Verese Gallarate… ma qui siamo a Saronno con gestione EcoNord e mezzi ormai obsoleti che ogni tre per due si guastano.
      Basterebbe aggiornare il parco veicoli della ditta appaltatrice e non c’è piú necessitá di spostare la macchina: quindi al momento le casse del comune restano floride e Econord ha utili a fronte di zero investimenti.
      Saluti.

  1. Percorrere il Corso Italia alzare lo sguardo quando sei sotto i portici e vederli scrostati sporchi e indecenti. Anche questo è decoro urbano.
    Non posso accettare la solita risposta del non ci sono i soldi non interessa a nessuno.

    • Sicuro che la manutenzione dei portici sia di responsabilità comunale e non dei proprietari dei palazzi?

  2. Articolo scritto oltre una settimana dopo i fatti…. sempre aggiornatissimi i giornalisti

  3. Diciamo che spostare l’auto perchè puliscono la strada è prima di tutto un nostro interesse.
    Poi che puliscano sempre e i miei occhi lo sono testimoni questo è un altro dato.
    Poi dobbiamo anche dire che non c’è più un buco dove mettere l’auto…

  4. Le strade vanno pulite, è un nostro diritto di cittadini. Non ci sono invece diritti acquisiti per chi lascia le auto sempre parcheggiate in strada ( che non è di chi la occupa, ma è anche mia che pago le tasse). In conclusione: se i “parcheggiatori” si comprassero un box o andassero a piedi si risparmierebbero le multe, semplicissimo.

  5. far comprare la spazzatrice nuova a econord invece che spargere olio ogni due per tre no?
    magari con la lancia per pulire sotto le macchine così togliendo il divieto…
    ma le multe FANNO CASSA E FANNO COMODO…
    quantomeno sta ECONORD sponsorizzasse qualche realtà eccellente saronnese…

  6. tutto quello che volete. La realtà è che dove vige un divieto non si parcheggia, e se lo si fa ogni tanto zac…multa!
    Era così 50anni fa, 40, 30, 20, 10, oggi.
    Io incrementerei i controlli e le multe.

Comments are closed.