UBOLDO – “Sabato sera abbiamo presentato nella nostra sede i candidati al consiglio comunale di Uniti x Uboldo. Crediamo che la nostra sia la lista che meglio può garantire la discontinuità e il cambiamento rispetto agli ultimi 10 anni di amministrazione che Uboldo chiede a gran voce”

Inizia così la nota firmata da Uniti per Uboldo in merito all’evento organizzato nel weekend in cui non mancano affondi alle altre liste.

“La lista è composta da persone impegnate nella vita pubblica del paese, chi in politica, chi nelle associazioni. Persone che si candidano in maniera disinteressata, che verso l’amministrazione pubblica hanno solo la passione di dare un contributo al bene comune e al benessere dei cittadini.
La lista, inoltre, è rappresentativa di chi in questi anni ha svolto l’opposizione più seria, rigorosa ma anche propositiva. Di chi non ha assecondato la deriva amministrativa delle Giunte di Uboldo al Centro, né si è piegata all’arroganza di chi esercitava pro tempore il potere.

Le altre liste non possono vantare tutte queste caratteristiche in un sol colpo. Non può la lista dell’amministrazione uscente, Uboldo al Centro, che candida a sindaco chi da 10 anni è assessore all’Ambiente e da 5 ai Lavori Pubblici. Quella è la lista della continuità, sempre più la lista degli amici di Lorenzo Guzzetti. Parlano di rinnovamento per nascondere gli abbandoni: il vicesindaco e l’assessore al Bilancio si sono dissociati, metà del gruppo consiliare è assente.

Non possono garantire discontinuità e cambiamento nemmeno le liste di centrodestra. La lista dei partiti presenta due persone nel 2014 candidate ed elette con Uboldo al Centro, fra cui il vicesindaco uscente. Difficile pensare a discontinuità in ambiti cruciali come i rapporti con le associazioni, il sociale, l’istruzione e la cultura. Inoltre, quel gruppo è animato da persone che frequentano la politica uboldese da decenni, con ruoli di primo piano negli anni ’80 e ’90.

Luca Saibene, candidato sindaco di Uniti x Uboldo, ha personalmente presentato uno ad uno i candidati al Consiglio Comunale, sottolineando come per la loro attività, le esperienze e la passione personale sanno cosa è il Comune e come si può amministrarlo. Persone competenti e preparate che saranno in grado di gestire il Comune, che ha bisogno di essere amministrato dopo anni di trascuratezza e gli ultimi mesi di semi-abbandono.

Davide Radrizzani, capolista di Uniti x Uboldo, dopo aver ringraziato Luca e i candidati per aver accettato di partecipare alle elezioni con la consapevolezza di cosa vuol dire assumere la carica di sindaco e consiglieri comunali, ha spiegato: “Saremo disponibili a confrontarci con umiltà sulle nostre decisioni, con la volontà di migliorarci di volta in volta. Mi sento però di poter garantire a nome di tutti il massimo impegno e la massima serietà. È ora che si dia davvero una svolta al modo di governare: basta retorica, basta promesse mirabolanti, basta bugie, basta cattiveria”.

Tutto ciò è garanzia di discontinuità rispetto ai comportamenti dell’ultimo decennio. Nel merito, la differenza la fa il nostro programma, messo a punto insieme a cittadine e cittadini, che presenteremo venerdì 17 maggio alle 21 nella sede di via Italia, 2/A”.

08052019

2 Commenti

  1. Senza offesa ma credo che l’unico cambiamento “VERO” sia la lista di Colombo Alessandro, volti nuovi e puliti

Comments are closed.