ROVELLASCA – Sei ambulatori medici, un centro prelievi, uno studio di fisioterapia, due sale d’attesa confortevoli e accoglienti. Sono le novità del nuovo Centro Medico Meditel di Rovellasca, che è stato inagurato ieri giovedì 14 novembre alle 20 alla presenza delle autorità e dei medici di medicina generale del territorio e che sarà operativo da lunedì 2 dicembre.

Presente da oltre 30 anni a Saronno, il Centro Medico Meditel apre la sua seconda sede, per essere sempre più vicino ai pazienti e rispondere ai bisogni di cura e di assistenza con maggiore tempestività e qualità a tariffe accessibili.
Meditel Rovellasca si colloca all’interno del Polo della Salute, in via Monza 2, davanti al Tennis Club Rovellasca, che ospita oltre a Meditel la nuova sede di Croce Azzurra, la storica associazione rovellaschese dedita al soccorso ed ai servizi di trasporto sanitario.

CENTRO MEDICO MEDITEL IN BREVE
Il Centro Medico Meditel nasce nel 1982 a Saronno come centro medico specializzato in terapie fisiche e riabilitative. Negli anni si è sviluppato notevolmente ampliando la sua offerta di prestazioni sanitarie, affiancando le strutture sanitarie presenti sul territorio. Il Centro Medico Meditel di Saronno offre visite ed esami in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, in regime privato, di specialistica ambulatoriale, diagnostica per immagini, fisioterapia, odontoiatria, assistenza domiciliare integrata e cure palliative.
Meditel è un riferimento sicuro per i cittadini: è un’equipe di oltre 200 professionisti in grado di garantire prestazioni di elevata qualità in tempi ridotti e a tariffe agevolate, per soddisfare ogni esigenza.

151112019

4 Commenti

  1. Le visite i prelievi e gli esami strumentali vanno fatti in ospedale. Questi centri nascono come funghi. Solo business.

    • Veramente il privato produce il doppio delle prestazioni al pari delle spese rispetto ad una struttura pubblica, quindi non vedo dove sia il problema, anzi, benvengano le strutture private!

  2. Purtroppo non e’ piu’ valida come una volta quando la struttura era piu’ “contenuta”. Tendono a priori a consigliare all’utente le visite in sistema semiprivato o privato. NON MI PIACE. Giovanna Brambilla

  3. Come sempre al privato si lasciano tutte quelle parti della sanità che con bassi investimenti possono rendere economicaminete ed al pubblico il resto.

Comments are closed.