TRIESTE – Trasferta a Trieste per Maria Chiara Gadda, la parlamentare del varesotto di Italia viva: all’Università di Trieste alla mensa è stato deciso di applicare la legge contro lo spreco alimentare. “L”obiettivo – spiega Gadda – è la salvaguardia dell’ambiente e della salute attraverso un servizio di ristorazione eco-sostenibile e attento a non sprecare cibo. Ho pranzato con un bel gruppo di studenti provenienti da tutta Italia, che mi hanno raccontato le iniziative messe in campo. Bravi!”

Eloquente il nome che è stato dato alla mensa universitaria: “Think green”. Come spiega un responsabile universitario triestino “recuperiamo ogni settimana dagli ottanta ai cento posti che poi doniamo alle associazioni di volontariato e caritatevoli. E adesso stiamo lavorando al progetto per dotarci di alcune casette dell’acqua che consentiranno di eliminare le bottigliette di plastica in università, dove ci sono complessivamente 16 mila studenti”.

(il video girato alla mensa dell’Università di Trieste e che spiega il progetto)

21012020