UBOLDO – Coronavirus, l’ex sindaco di Uboldo, Lorenzo Guzzetti, non ha mai nascosto le sue perplessità per le drastiche misure prese per contenere il contagio. Ospitiamo il suo commento, come spunto alla riflessione ed al dibattito.

Un mese fa la notte che ha cambiato l’Italia. Alcuni dati:
1) sono passati 31 giorni. 14 è minore di 31. 31 è più del doppio. E al sud l’apocalisse paventata dai “virologi” non c’è mai stata.
2) Conte ha parlato ancora di misure e risorse necessarie per tenere a galla l’economia. Ma non una parola (una) sul dopo.
3) nel frattempo, mentre noi dormiamo rovinando l’economia e la società, l’Austria allenta il lockdown il 14, la Germania ha già pronto un programma chiaro, puntuale e preciso sulla riapertura ormai imminente. E la Germania, a detta dei virologi veri e quelli di Facebook, è indietro di noi di due settimane.

Vorrei chiarire, dopo una Skype fatta ieri sera anche con degli amici, che io non sono un matto scollato dalla realtà. Leggo. Vedo. Vivo da un punto di vista molto privilegiato quello che sta accadendo quindi riesco a farmi anche una idea. Ma quello che ho scritto sopra sono i fatti. Non le opinioni. E se qualcuno avesse un benché minimo spirito critico e di analisi si renderebbe conto che sono fatti senza neanche un commento. Quello su cui semplicemente non mi piego è la narrazione del mainstream che sta non solo distruggendo l’economia ma anche i rapporti sociali e una prospettiva benché minima sul futuro. Se volete adeguarvi, fatelo. Non chiedete di farlo a me. Io in questo caso sarò l’ultimo giapponese. Queste misure non funzionano. Il “modello cinese” è una cagata pazzesca. Il lockdown non serve.

E forza Boris Johnson, unico politico ad aver detto la verità e che ora viene sbeffeggiato dai benpensanti perchè è in terapia intensiva. Vi meritate i sindaci che abbiamo in molti paesi.
Lorenzo

08042020

13 Commenti

  1. Condivido buona parte dello scritto e soprattutto il finale.
    Purtroppo diversi sono i sindaci deboli e inesperti…😥

  2. Il messaggio positivo che si può intravedere è quello di programmare già da oggi un nuovo futuro per riattivare il motore economico lombardo, badando alla concreta realizzazione di un nuovo sistema funzionale che coinvolga ogni settore produttivo, rivalutando tutte le risorse locali italiane.

  3. Il suo limite è che non riesce mai a fare un ragionamento senza polemizzare alla fine con qualcuno o qualcosa.

  4. Messaggio che è già stato smentito dalla storia… i Paesi che ci “sbeffeggiavano” hanno fatto una rapida inversione a U. Lo stesso Boris si è ricreduto nel giro di pochi giorni. L’unica cosa “sensata” è la mancanza di visione futura che è un male atavico italiano… pretenderla durante un’emergenza mi sembra solo utopia… Un augurio di pronta guarigione al primo ministro inglese.

  5. Un altro che stando dall’altra parte del fiume si può permettere di far uscire dalla bocca queste allucinanti elucubrazioni.
    Purtroppo la storia ha insegnato che l’isolamento sociale sia, in prima istanza, il mezzo più efficace.
    Il picco nel sud è probabile (?) che non ci sia (speriamo) magari perchè qualcosa in Lombardia e in Veneto è stato fatto.
    La Germania mente sui morti perchè loro hanno come unico valore l’economia e sarebbero disposti a farci a pezzi piuttosto che vederci risorgere (con i nostri “cugini” francesi).
    In Austria non hanno mai avuto i nostri numeri.
    Il dato dei morti pare non sia un numero che a questo nuovo statista importi.
    La metterei in collegamento con qualche nostro concittadino bergamasco che ha visto un’ecatombe davanti a lui, ma caro il mio Churchill, lei non capirebbe.
    Poi dovrebbe smetterla di prendersela sempre con qualcuno, si candidi nuovamente alla comunali alle regionali, alle nazionali, insomma faccia qualcosa di più costruttivo.
    Vada a consegnare la spesa agli anziani.
    Dopo 20 anni di mala – politica siamo arrivati ad avere 18.000 posti in meno negli ospedali in tutta italia
    L’italia è un buco nero, se la prenda con Conte ma anche con chi l’ha preceduto

  6. Mamma mia, ti ha fatto proprio male sto periodo. Chiuditi in quarantena nel tuo recinto a Uboldo e stai buono , possibilmente senza parlare

Comments are closed.