MILANO – I contagiati in Lombardia dall’inizio dell’epidemia sono stati 57.592, oggi +1544, “in linea con altri giorni”. In ospedale 12.026, oggi +149; in terapia intensiva 1174, -28. I guariti 33.881, +1.150 oggi ; i decessi 10.511, oggi +273. Il tutto in un sabato il cui dato sui tamponi effettuati arriva a 196.302, oggi 9977. Ad entrare nel merito come tutti i giorni nella conferenza stampa da Palazzo Lombardia di Milano, è stato l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, nell’occasione affiancato dal vicepresidente regionale, Fabrizio Sala.

“Il virus gira ancora, ma sembra sia meno forte – ha detto Gallera – Stiamo imparando a gestirlo e si nota, quando non trova tante persone per scatenare come una bomba è più debole, infatti meno persone vanno in terapia intensiva. In prospettiva se riusciremo a tenere rarefatta la vita sociale, il virus sarà meno letale e meno forte: quindi, ribadisco l’importanza della mascherina e delle distanze, ci aiuteranno a governare la forza di questo virus”.

Nelle province, nel Varesotto il totale è di 1633, oggi +44; in Brianza totale di 3575, +151; nel comasco 1825, +139. “La partita non è finita, non stiamo ancora tranquilli: stare in casa” le parole di Gallera.

11042020

PROVA