GERENZANO– Ancora una volta, il Villaggio Sos di Saronno in primis, ma anche altre cooperative per ragazzi del saronnese, in questo caso la cooperativa “Dandelion”, con sede proprio nella città degli Amaretti, ed il “CER” di Gerenzano, sono state protagoniste di un pomeriggio da ricordare per tutti i ragazzi coinvolti, all’insegna dello sport, o meglio, del calcio, e soprattutto dello stare bene assieme.

Come oramai è noto, il Villaggio Sos da qualche mese a questa parte ha reintegrato il calcio all’interno delle sue mura, dopo che le partite avevano subito un brusco stop di più di un anno per via della pandemia in corso. Ma ora, con una situazione visibilmente migliorata, si è riusciti a riprendere questo progetto, arrivando a disputare anche qualche partita nelle settimane passate. Ma ciò che è stato fatto nel pomeriggio di martedì scorso, è stato un qualcosa di più, che rimanderà ad un progetto futuro che può riuscire ad avere ancora più successo. L’idea è nata proprio dalla voglia di mettersi in gioco, di competere tra i ragazzi, allora ecco il primo torneo a tre squadre, triangolare, tra centri educativi e cooperative del saronnese. Il tutto era riservato per tutti i bambini, bambine ed adolescenti che facevano parte dei tre centri, che alla fine ha dato luce a ben sei partite, ricche di gol, emozioni, e spunti interessantissimi per le partite a venire. Il torneo, nella sede inedita del centro sportivo di Gerenzano, è stato coronato alla fine dalla consegna dei premi, che ha visto il Villaggio Sos portare a casa la coppa dei primi classificati, con due vittorie su due. I momenti significativi, nonostante alcune difficoltà, sono stati parecchi, e questo ha portato tutti i relativi organizzatori e coordinatori dei tre centri a promettere che il tutto non sarebbe finito qui, che anzi, a Settembre si sarebbe tornati con nuove iniziative per ampliare questo progetto il più possibile. Le idee sono tante, una su tutte, che probabilmente prenderà vita, è quella di un campionato vero e proprio, tra le comunità, i centri educativi e magari qualche società calcistica del saronnese, così da creare una vera e propria competizione, con alla base tutti i principi della sportività e dello stare bene assieme. Gli adolescenti ne sarebbero entusiasti, questo lo sanno bene gli educatori, che stanno spingendo per dar alla luce questo nuovo progetto.

Tornando al triangolare dello scorso martedì, è stato un successo, dal primo all’ultimo momento, e la dimostrazione è tutta sugli occhi di educatori e ragazzi e ragazze, che tornando, tra sorrisi e coppa, si sono dati appuntamento alla prossima partita.

FOTO MOMENTO DEL TORNEO