Home Politica Riforma sanità Lombardia, Pd: “Altra forzatura da Lega e alleati”

Riforma sanità Lombardia, Pd: “Altra forzatura da Lega e alleati”

156
0

MILANO – “La maggioranza in consiglio regionale ha depositato solo ora, dopo più di due settimane di discussione in aula, alcuni emendamenti che introducono significative novità al testo di legge sulla riforma sanitaria senza alcun confronto o discussione nel merito delle questioni”: a denunciarlo sono i gruppi di opposizione del Pd, Movimento 5 stelle, Lombardi civici europeisti, + Europa e Azione.

Che  spiegano: “E’ un blitz assolutamente irrispettoso di chi è stato in aula a discutere per oltre due settimane, segnalando molte questioni da correggere e approfondire nel testo presentato. Dopo aver impedito qualsiasi discussione in Commissione sanità, inducendo i gruppi di minoranza a pretendere una ampia discussione in aula, ora il presidente della Commissione sanità si rende responsabile di un’ulteriore forzatura: senza aver discusso nulla in aula, luogo del dibattito pubblico di fronte ai cittadini, presenta a poche ore dal termine previsto, un pacchetto di emendamenti che arriva addirittura a mettere in discussione le Case della comunità e a introdurre nuove articolazioni di sanità territoriale, la cui efficacia è tutta da spiegare e dimostrare. Non è così che si affronta il tema più importante per i cittadini, per di più in un tempo delicato come quello che stiamo vivendo. Per l’ennesima volta la maggioranza  mostra di non volere un reale confronto con noi.  Presentare  emendamenti di modifica alla legge  solo ora significa  impedire nei fatti una discussione approfondita su temi molto delicati”.

(foto: l’ospedale di Saronno)

27112021