Home Cronaca Spaccio nei boschi del Rugareto, preso il “rasta”

Spaccio nei boschi del Rugareto, preso il “rasta”

220
0

CISLAGO / GORLA MINORE / RESCALDINA – Operazione antidroga della polizia di Stato nel Rugareto, l’area boschiva che si estende fra Rescaldina, Gorla Minore per arrivare sino alle porte di Cislago e dove spesso si posizionano i pusher.

E‘ stato bloccato un italiano di 32 anni, soprannominato “il rasta”, che si sarebbe reso disponibile per fare da “vedetta” per gli spacciatori nordafricani che operano all’interno dell’area verde e si sarebbe anche occupato del ritiro dei soldi dai clienti e della distribuzione di dosi. Gli agenti del commissariato di Busto Arsizio, che hanno condotto le indagini, hanno dapprima fermato vari clienti, trovati con lo stupefacente appena acquistato, e raccogliendo le loro testimonianze. L’attenzione è stata dunque rivolta al “rasta”, nei cui confronti il giudice per le indagini preliminari ha quindi emesso una ordinanza di custodia cautelare. I poliziotti lo hanno rintracciato nei boschi e trasferito nel carcere bustocco. Si tratta di un giovane originario di Luino.

26022022