VARESE – “Oggi nasce ufficialmente il Terzo Polo, la casa dei riformisti è finalmente realtà. Costruiremo insieme ai cittadini una agenda politica lontana da ogni forma di populismo. Non c’è spazio per il riformismo nella coalizione di destra a guida Meloni e in un Pd sempre più schiacciato verso la sinistra radicale”, così Maria Chiara Gadda, deputata del Varesotto e coordinatrice regionale lombarda di Italia Viva.

“Mentre i cartelli di destra e sinistra scodellano le solite ricette valide per ogni stagione, nasce la vera novità di questa campagna elettorale. Il Paese sta affrontando uno dei momenti più difficili della sua storia, gli slogan vanno bene per i manifesti elettorali ma non per governare il cambiamento. Per traghettare cittadini e imprese fuori da questa crisi e risolvere definitivamente i problemi strutturali che ci portiamo dietro da anni minando la competitività del Paese e il benessere dei cittadini, serve un patto chiaro che metta al centro soluzioni credibili e durature. Politica economica e industriale, lavoro, sicurezza, transizione energetica e sostenibile, politiche sociali e terzo settore, manutenzione del territorio e investimenti infrastrutturali per riconnettere il Paese. Questi sono i titoli che tutti utilizzano, la differenza la fanno le ricette e la visione di medio lungo termine. Ringrazio Matteo Renzi – continua – perché ha dimostrato ancora una volta di essere un leader che ha a cuore il progetto politico per il Paese prima ancora dei destini personali. È successo quando abbiamo mandato a casa Conte e portato Draghi al Governo. Ora sono certa che questa alleanza tra Italia Viva e Azione non sarà solo una alleanza elettorale, ma il punto di partenza di un nuovo soggetto politico auspicato da tempo da molti cittadini. Sarò anche io al fianco di Matteo Renzi e Carlo Calenda mettendo a disposizione il lavoro fatto in questi anni sul territorio e in parlamento, a partire dai temi di cui mi sono occupata come il terzo settore e le politiche agricole.”

“Faccio un appello ai tanti cittadini che hanno voglia di partecipare, abbiamo un’agenda ambiziosa da portare avanti con entusiasmo e positività e serve il contributo di tutti.”, conclude.

11082022

4 Commenti

  1. due egocentrici che si uniscono vedremo quanto durerà l’accordo e quanto riusciranno ad ottenere.

Comments are closed.