TURATE / LOMAZZO – Fondi per la sicurezza, Regione Lombardia ha deciso di finanziare pure alcuni comuni della bassa comasca: 59.633 euro vanno a Turate, 45.810 a Lomazzo, 53.728 a Mozzate. Complessivamente, la Giunta regionale ha stanziato altri 11,2 milioni di euro per la videosorveglianza nei parchi.

La delibera, voluta dall’assessorato alla Sicurezza, immigrazione e polizia locale, prevede lo scorrimento della graduatoria del bando relativo all’installazione di impianti di videosorveglianza nei parchi comunali e nelle aree protette regionali. Sono in tutto 235 i Comuni lombardi che beneficeranno dello scorrimento della graduatoria, con cofinanziamento massimo di 80.000 euro e l’80% del totale del progetto.

“Ancora una volta – ha commentato il presidente della Regione, Attilio Fontana – dimostriamo grande sensibilità in tema di sicurezza. Una materia, per la quale non abbiamo competenza diretta, ma che resta centrale nella nostra azione di governo soprattutto attraverso i rapporti con il territorio”. “Una scelta lungimirante – hanno sottolineato dall’assessorato regionale alla Sicurezza – che ci consente di finanziare altri Comuni. La videosorveglianza nei parchi e nelle aree protette ci ha permesso di limitare gli episodi delinquenziali ove questi apparecchi sono stati installati. Per questo motivo come Regione riteniamo fondamentale investire sempre più risorse da destinare in particolare ai Comuni per l’acquisto di sistemi di videosorveglianza”.

I fondi per le province

I quasi 11,2 milioni destinati a 235 Comuni sono così suddivisi: ai Comuni in provincia di Bergamo 1.810.639,78 euro; Brescia 2.114.399,89; Como 793.658,69; Cremona 295.279,68; Lecco 390.414,29; Lodi 248.034,68; Mantova 1.033.976,89; Milano 2.081.412,10; Monza e Brianza 713.340,18; Pavia 542.537,39; Sondrio 176.272; Varese 983.400,11 euro.

21092022

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.