CISLAGO – Lunedì 5 dicembre si è celebrata la Giornata mondiale del suolo, istituita con lo scopo di sensibilizzare la popolazione sulla perdita di fertilità del suolo, uno dei maggiori problemi globali del nostro tempo.

In occasione di tale ricorrenza è intervenuto Maurizio Cremascoli, membro del comitato di Cislago dell’associazione Salviamo il Paesaggio e rappresentate locale di Europa Verde, spiegando come l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, in sinergia con il “Sistema nazionale protezione dell’ambiente” ha stilato il suo rapporto annuale sul consumo di suolo in Italia, che nonostante fosse grave e preoccupante, è stato snobbato da quasi tutto il mondo politico alle prese con la campagna elettorale.

Cremascoli poi menziona il fenomeno del riscaldamento globale, causato, tra le altre cose anche dal consumo di suolo, e aggiunge che esiste una proposta di legge contro il consumo di suolo, presentata da Salviamo il Paesaggio, ferma da anni al Senato, perché ci sono sempre altre priorità; se non fosse che, catastrofi, con morti, dispersi e danni vari, si stanno verificando sempre di più in tutta Italia, come nel recente caso di Ischia.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

(foto: archivio)

06122022

1 commento

  1. Sempre più d’attualità.La questione dell’ evitare ulteriore consumo di suolo , soprattutto in Lombardia dove ci sono tra le terre più fertili, deve essere affrontata insieme ad una corretta gestione della densità abitativa ( Saronno con 3500 abitanti è al primo posto, al secondo Busto con 2500) ed alla sostenibilità delle infrastrutture che devono essere adeguate alla popolazione esistente e delle strutture abitative che devono rispettare i canoni energetici

Comments are closed.