Calcio Coppa Italia, all’Ardor Lazzate non riesce il bis

LAZZATE – E’ finito sul campo neutro di Oggiono il sogno dell’Ardor Lazzate: alla formazione dell’allenatore Marco Campi non è riuscita l’impresa di ripetere l’exploit dell’anno scorso, vittoria sul Legnano; e stavolta i gialloblù si sono dovuti arrendere, di fronte alla Romanese.

Si è giocato sabato pomeriggio, recupero della gara che nei giorni scorsi era stata rinviata per nebbia. Dunque la finale lombarda del torneo si è rivelata una delusione per i lazzatesi, costretti a rincorrere dal 12′ quando Guariniello su calcio di punizione ha battuto il portiere dell’Ardor, Del Guadio. E dieci minuti dopo è giunto il raddoppio da parte della Romanese, a segno con Vitari, protagonista di una imperiosa avanzata sino all’area avversaria. Per l’Ardor gli sforzi offensivi si sono concretizzati solo dopo 30 minuti della ripresa quando Cicola ha trasformato un calcio di rigore per quelle che si è rivelato il definitivo 2-1. Infatti il forcing finale dell’Ardor non è stato sufficiente per cambiare ancora il risultato della gara.”Anche se non è quello più grande – scrivono i dirigenti lazzatesi su Facebook – il trofeo conquistato oggi lascia ugualmente il segno nella storia, poiché solo altre due squadre finora avevano giocato due finali consecutive, e una sola ha ottenuto una vittoria e un secondo posto, come voi!”

(foto da Facebook: la formazione in campo a Oggiono)

07012017