Lazzate, Monti attacca la sinistra: “Non vuole che lo Stato rimborsi 170 mila euro al nostro paese”

LAZZATE – “La sinistra a Lazzate ha votato contro la mozione che invitava il sindaco a chiedere istanza di rimborso di 170 mila euro tagliata dal Governo Monti con la così detta “Spending review” e che la Corte ha dichiarato incostituzionale”. Andrea Monti, esponente della Lega Nord, va all’attacco delle opposizioni dopo l’ultima seduta consigliare.

“Questo – il parere di Monti, che è anche capogruppo provinciale del Carroccio – succede quando si antepone l’appartenenza politica all’appartenenza ad una comunità”. La richiesta di rimborso del Comune di Lazzate non è un caso isolato: al ministero delle Finanze si sono fatti avanti anche tante altre amministrazioni locali, da nord a sud dell’Italia. Il ricorso era stato formulato a suo tempo, originariamente al Tar, il Tribunale amministrativo, dai Comuni di Lecce ed Andria e su di esso si era infine espressa la Corte costituzionale con giudizio favorevole ai ricorrenti.

(foto: il leghista Andrea Monti di Lazzate durante una iniziativa pubblica)

01042017

Una risposta a Lazzate, Monti attacca la sinistra: “Non vuole che lo Stato rimborsi 170 mila euro al nostro paese”

  1. Anonimo

    01/04/2017 a 6:22 pm

    Non ho parole questo personaggio è fuori di melone