carabinieri Regina-GranatieroCARONNO PERTUSELLA – Dal cappellino bianco da rapper alle eleganti scarpe scamosciate con la punta sono stati gli elementi del loro look, particolare e curato, ad incastrare i rapinatori, un 23enne residente a Cesano Maderno e un 25enne di Ceriano Laghetto, che lo scorso 15 febbraio hanno preso di mira la farmacia Sant’Anna di corso Italia.

I malviventi avevano agito con il volto coperto da sciarpe e cappellini minacciando con due pistole a tamburo un cliente e la farmacista. La responsabile del punto vendita aveva subito consegnato ai due ventenni l’incasso che secondo gli accertamenti contabili seguiti nei giorni successivi ammontava a 850 euro. 

Più che le testimonianze dei presenti a dare fornire elementi utili alle indagini sono state le immagini del sistema di videosorveglianza. Gli occhi elettronici esterni al punto vendita, infatti, sono riusciti a riprendere i due complici prima che si travisassero e quelli interni hanno catturato ogni dettaglio del loro abbigliamento.

E’ così iniziata una lunga e complessa indagine che ha portato i carabinieri ad analizzare le fotosegnalazioni di tutti gli arrestati per rapine analoghe nel circondario. I militari hanno individuato due sospetti entrambi incastrati dai propri capi d’abbigliamento. Analizzando il profilo Facebook del 25enne di Ceriano Laghetto, ad esempio, è stato scoperto che in molte foto sfoggiava lo stesso cappellino, bianco con una scritta nera, che aveva usato per travisarsi nel corso della rapina.

E’ stata invece una più tradizionale perquisizione a mettere nei guai  il 20enne che aveva a casa tutti gli abiti usati nel colpo, dalle scarpe scamosciate con la punta, ai jeans di una nota marca con una particolare placca metallica alla felpa grigia con il cappuccio usato per travisarsi.

I due complici, entrambi decisamente noti alle forze dell’ordine per diversi reati dal furto all’estorsione, sono stati denunciati per rapina aggravata in concorso. Al momento si trovano già in cella al carcere di Monza perchè accusati di aver messo a segno una serie di rapine, sempre armati di pistola, e ai danni di farmacie.

06062013