06092013 caronno pertusella presidio forza nuova e contropresidio (9)SARONNO – L’Associazione partigiani ed il Comitato antifascista del Saronnese chiedono al sindaco Luciano Porro di proibire il presidio di Forza Nuova, previsto sabato 21 settembre, per raccogliere firme contro lo “Ius soli”.

In un comunicato firmato da Anpi e Comitato antifascista si ricorda la contrapposizione avvenuta a Caronno, le manifestazioni di Forza Nuova contro il ministro Kyenge, ed il recente raduno della destra europea a Cantù.

La presenza sul nostro territorio di Forza Nuova non può essere ridotta ad un evento folkloristico o essere trattata come un “inciampo” giustificato dal diritto alla libertà di espressione” scrivono tra l’altro Anpi e Comitato antifascista che domandano al Comune di non accordare “spazi e agibilità politica”.”Crediamo inaccettabile che lo faccia un’amministrazione che si riconosce nei valori della libertà, della tolleranza e della democrazia. Chiediamo quindi al sindaco Luciano Porro di seguire il dettato Costituzionale, nei principi essenziali come nella lettera scritta, negando l’autorizzazione a Forza Nuova”.

170913

9 Commenti

  1. E allora trattiamo allo stesso modo Telos e chiunque occupi e sia tollerato da questa fantasmagorica amministrazione

  2. Buongiorno, come manifesta il centri sociali ed affini, è giusto che anche altri manifestino, a prescindere l’appartenenza politica.

  3. Mi permetto.
    Non cadiamo nella solita retorica degli opposti estremisti uguali in tutto e per tutto. Qui non potremmo essere più agli antipodi.
    Sul piano teorico o “ideologico”: c’è chi cerca una spinta in avanti, verso il mai vissuto e verso il mai sperimentato, autogestione diffusa, nessun potere etc e dall’altra chi invece vede nella tradizione e nel passato il vero valore verso cui fare riferimento, verso cui ritornare, il glorioso passato infangato dallo sporco presente.
    Sul piano pratico: c’è chi da anni si è fatto le ossa, a suon di denunce e arresti se non erro, per ritagliarsi la propria libertà e poi c’è chi cerca una legittimazione politica nel saronnese che da almeno un decennio non ha più.
    Sul piano storico: c’è chi si adopera per la libertà personale e altrui e chi si adopera per il potere di pochi a discapito di molti (gay, stranieri, musulmani, trans, etc)
    Insomma, le due situazioni sono assai differenti.
    Non sono paragonabili a mio modo di vedere.
    Forza Nuova vorrebbe un mondo statico, fermo e immutabile.
    Non è così, oggettivamente. Si va verso una società multirazziale.
    Che è poi quello che succede dagli albori della storia dell’uomo ad oggi. E proprio perchè il mondo per fortuna quantomeno è mutabile e dinamico la loro non può che essere una politica reazionaria in tutto e per tutto.
    Di Forza poca, di Nuovo niente.

  4. Qualcuno ha idea di cosa dicano la legge Mancino e la Costituzione?
    Quelli del Telos non parlano di supremazia razziale…

    • Il mancino è razzista e superbo in maniera implicita e sottile, con questo nessuno gli nega di esprimersi, anzi!
      Non sono per forza nuova ma gli state dando più peso di quanto merita…

  5. In Austria il partito di Jörg Haider, che era su posizioni simili, è potuto arrivare al Governo in diversi Länder in primo luogo la Carinzia, e addirittura nella coalizione del Governo nazionale. Se loro, che hanno sperimentato nientemeno che l’Anschluss, lo hanno lasciato fare senza paura di correre il rischio di ringalluzzire i nostalgici, di che cosa abbiamo paura noi?

Comments are closed.