SARONNO – Ormai Saronno non è più la città degli amaretti o quella del liquore più venduto al mondo ma in un solo anno un “writer” è riuscita a trasformarla nella città dei gamberi.

Con tanta fantasia, ed anche impegno, l’anonimo, ma chissà che non siano più d’uno, ha riempito ogni angolo della città con scritte, adesive e disegni di “Gamberi”.

Il significato resta oscuro, poco probabile un omaggio al prodotto ittico forse un omaggio allo scrittore poeta anarchico Antonio Gamberi, ma ormai i saronnesi si sono abituati a trovare la parola in tutti gli angoli della città dai cartelli stradali ai muri, dai citofoni alle cassette della posta.

Se il primo anno sono stati realizzati soprattutto graffiti con spray rosso e nero nelle ultime settimane sono comparse decine di etichette con messaggi e giochi di parole sempre a tema gamberi.

Le zone più colpite sono state il centro storico, corso Italia e via Catore, ma anche via Griffanti e piazza dei Mercanti. In quest’ultima in particolare c’è stata una “gamberizzazione” toponomastica.

Ecco alcune delle etichette dei gamberi: ci sono citazioni cinematografiche, luoghi comuni, provocazioni, disegni, bestemmie giochi di parole e persino un saluto alla nostra direttrice.

nella zona a traffico limitato

nella zona della stazione

nella zona del Santuario

15 Commenti

  1. Per quanto sia un diritto esprimere le proprie opinioni, credo anche che sia un dovere esprimerle in modo corretto. Nel caso dei gamberi non si capiscono le opinioni e purtroppo la modalità espressiva costituisce un’opera di vandalismo per la città, che comporta peraltro costi per la successiva pulizia.
    Sarebbe opportuno, ma credo proprio che la richiesta cadrà nel vuoto, chiedere agli autori di chiarire il loro pensiero.
    ma sarebbe oltremodo opportuno che la polizia locale intervenisse attraverso l’esame dei filmati delle telecamere pubbliche e private per individuare i responsabili. Ma l’assessore Nigro come la pensa? Ma si deciderà prima o poi a dire qualcosa? O come sempre quando si parla di sicurezza , lui assessore preposto, si nasconderà dietro qualche intervento del Sindaco? Nigro responsabile della sicurezza in città………..chi l’avrebbe mai detto???

  2. non si rischia di farne un mito sbagliato? Se “qualcuno” sa chi sono, non sarebbe meglio informare chi di dovere? Non è accettabile che si diventi una città barzelletta, ci pensa già l’ammiistrazione comunale a dare il suo contributo… Bisogna denunciarli in ogni caso, sono imbrattatori e provocatori che ora si limitano ai cartelli ma l’escalation può proseguire.

    • non si limitano ai cartelli.. e ricordo sempre che milano ha introdotto l’associazione a delinquere per i writers perchè zozzavano dappertutto… piuttosto dategli da graffittare muri apposta così vediamo se sono artisti o semplici perditempo

      • associazione a delinquere? scommetto anche il 41 bis!!!…e daje a fratè….magna tranquillo…

  3. beh limitato ai cartelli mica troppo. Appena riparato l’orologio sul viale del sottopassaggio hanno imbrattato il muro circostante

  4. ma l’escalation può preseguire….anno nuovo ma esagerazioni vecchie! adesso qualcuno dirà che sono di hamas!!! relax fratelli..relax…perchè non vi autodenunciate come barzellettieri?

    • Mi sembra che ci sia già fin troppo “relax”, specie nell’azione di contrasto.

  5. per ora i gamberi sono arrivati in città, chissà che non tornino anche nella Lura – merito dei Lursidi ?

  6. Certo che se gli date visibilità con questi articoli… non fate di certo un favore alla città.

    • eh questo è il grande giornalismo della testata il saronno ,.. non capire che parlando di loro lì legittima …

  7. ok…ma dopo aver fatte le foto non potevate staccare gli adesivi? io se ne vedo uno lo stacco immediatamente.

  8. SARONNO POINT ONLUS

    Scrivere GAMBERI sul manifesto che invita tutti i cittadini all’incontro del 14 gennaio con il Prof. Claudio Verusio che parlerà del CANCRO e dei successi della ricerca e sulle nuove cure, ci sembra una mancanza di rispetto e d’intelligenza sociale. Il lavoro continuo dell’associazione con quella scritta è una palese dimostrazione di occulta protesta o non sappiamo cosa, verso chi da anni si impegna senza chiedere nulla alla lotta più importante di tutti gli uomini, ovvero salvare la vita da un maledetto male che uccide milioni di persone ogni anno. Lo sdegno verso questi ignoti è infinito ! Il Direttivo Saronno Point Onlus !
    COGLIAMO L’OCCASIONE DI INVITARE TUTTI I CITTADINI SARONNESI IL GIORNO 14 GENNAIO ALLE ORE 21,00 PRESSO L’AUDITORIUM ALDO MORO . INGRESSO LIBERO.
    ALLA FINE DELL’INCONTRO RINFRESCO PER TUTTI I PARTECIPANTI . PRESENTI TUTTI I SINDACI DEL COMPRENSORIO ! PARTECIPARE PER SAPERE E CAPIRE !!!

  9. hanno tappezzato tutta saronno.. e anche con messaggi razzisti nei confronti dei cinesi.. io non gli farei troppa pubblicità

Comments are closed.