molteni serenissimaSARONNO – Batosta casalinga per la Robur Saronno travolta in casa 4-1 dal Barbaiana mentre è andata decisamente meglio alla Gerenzanese che ha espugnato, 1-0, il campo del Ticinia. Passo falso casalingo per l’Airoldi Origgio, si è imposta la Robur Legnano 1-0. Se gli origgesi vedono allontanarsi le zone che contano della classifica, l’epilogo della sesta di ritorno nel girone L di Seconda categoria vede roburini sempre più inguaiati in graduatoria ed una Gerenzanese che ora può fare un pensiero ai playoff.

Classifica: Buscate 52 punti, Canegrate 41, Lainatese 38, Ardor 32, Cuggiono e Folgore Legnano 31, Gerenzanese e Barbaiana 30, Airoldi Origgio 27, Ticinia 26, Robur Legnano 25, Bienate Magnago 23, San Marco 18, Robur Saronno 12, Villa Cortese 10, San Lorenzo 8.

Nel girone O di Seconda categoria il Serenissima di Solaro ha vinto 4-2 in trasferta contro l’Accademia San Leonardo: per i solaresi, sempre in vantaggio, a segno Tagliabue, Molteni (foto dal sito ufficiale della Serenissima), Artico e ancora Molteni.

Classifica: Niguarda 44 punti, Serenissima 43, Baranzatese 41, Bresso 38, Fansport Pero 34, Garibaldina 29, Villapizzone 28, Palazzolo Milanese e Ardor Bollate 27, Mascagni 26, Accademia San Leonardo e Bruzzano 24, Aldini 17, Garbagnate 16, Bresso 15, Afforese 10.

In Prima categoria si segnala il successo del Ceriano Laghetto, 2-1, in casa contro il Menaggio.

Classifica: Copreno 54 punti, Osl Garbagnate 41, Cadorago 35, Rovellasca 32, Ceriano Laghetto, Tavernola e Menaggio 31, Cabiate 26, Albate e Altabrianza 24, Cascinamatese e Senago 22, Bregnanese 19, Ronago 18, Cantù San Paolo 17, Lariointelvi 7.

(foto archivio)

15022015

2 Commenti

  1. “Batosta casalinga per la Robur Saronno travolta in casa 4-1 dal Barbaiana”, il titolo e’ emblematico, persino il/la Barbaiana umilia quella che si vuole proporre come prima squadra di Saronno.
    Possibile che realtà di un migliaio di persone hanno squadre migliori di una città che conta 40000 abitanti e attrae giovani da diversi comuni limitrofi? A questo punto non è soltanto una questione di soldi, ma di cattiva gestione/organizzazione.

Comments are closed.