27102014 Comi allenza centrodestra varese (3)SARONNO – “Il Forum delle politiche sociali del Comune di Milano, giunto alla quarta, stanca riedizione, rivela già nel programma una impostazione propagandistica, costruita su un cumulo di temi ideologici che non danno risposte concrete ai nuovi bisogni sociali, ma si limitano a rilanciare slogan social-chic. La stessa Caritas nella prima giornata ha chiesto meno convegni e più confronto quotidiano e concreto. Milano è una città dinamica, con bisogni sociali in continuo cambiamento”.

Lo afferma la saronnese Lara Comi, eurodeputata di Fi e vicepresidente del Gruppo Ppe.

La risposta del Comune in questi anni è stata superficiale e conservatrice: si è tornati indietro ad un centralismo deteriore e burocratico, non si è attivata alcuna forma di finanziamento innovativo del welfare in compartecipazione con i privati, la sussidiarietà su cui si regge da secoli il welfare ambrosiano è stata archiviata. La verità è che i milanesi più deboli sono stati lasciati soli dal Comune, a partire dalle famiglie. Tutti i progetti sbandierati da indaco e assessore, dal Fondo famiglia con la diocesi e i sindacati fino ai servizi di sostegno psicologico, sono targati centrodestra. E sui profughi in arrivo a Milano il Comune si è limitato ad uno sterile piagnisteo contro Alfano e contro Renzi, dai quali non ha ottenuto nulla.

(foto archivio)

27022015

3 Commenti

Comments are closed.