27052014 Fronte Ribelle striscione stadio (2)SARONNO – “Lo dico con forza e chiarezza: non c’è stato nessun interessamento all’Fbc Saronno ne da parte mia ne da parte di altri dirigenti del Copreno. Non ci sono state ne telefonate ne incontri. Abbiamo già un progetto per l’anno prossimo e non prevede in nessun modo un passaggio a Saronno”.

Non lascia dubbi e spazio a interpretazioni la dichiarazioni di Giuseppe Vergani presidente del Copreno Calcio in merito alle voci che circolano da qualche giorno nella città degli amaretti. Il Copreno, che milita in Prima categoria, ha conquistato con largo anticipo il passaggio in Promozione. Da qualche settimana si parla di un’interessamento della società a far rinascere l’Fbc. Si parla di una telefonata con il sindaco Luciano Porro e anche di un incontro allo stadio Colombo Gianetti ma il presidente Giuseppe Vergani smentisce con forza: “Le voci sono arrivate anche a me ma sono solo quello, voci. Posso garantire al 101% non che non c’è stato e non c’è nessuno interessamento per la realtà saronnese”.

20042015

11 Commenti

  1. Ormai i giornalisti sportivi di zona appena sentono che una società non ha uno stadio a norma creano l’articolone che dietro c’è il Saronno. Ma basta!!!

  2. I contatti, a livello embrionale, però ci sarebbero stati davvero… Ma evidentemente qualcosa è andato storto. Perché è perchì?

  3. Per colpa di Busnelli che è un accentratore , vuole titolo e categoria senza esserseli meritati ed aver programmato..vuole questo regalo dal Copreno e vuole comandare!!! Sara pubblica che vorrei una risposta da Busnelli.

  4. Vero Alex, Fino a quando l’amministrazione comunale manderà i possibili imprenditori a parlare con una squadra da oratorio non ci si potrà certo pensare a un rilancio del calcio saronnese. Come dimostrano i risultati Busnelli e soci sono dirigenti buoni per la seconda categoria, ma con la prosopopea di essere i salvatori della patria, proprio perchè investiti dal comune. Fino a quando un sindaco e un assessore non si prenderanno carico in prima persona di valutare programmi e obbiettivi il calcio a Saronno rimarrà a livelli bassissimi. Chi è quel pazzo che mette i soldi e porta squadre di livello e poi non ha neanche la possibilità di comandare. Possibile che in cinque anni tutti si sono tirati indietro?. Caro Porro e Cavaterra avete puntato per anni su un cavallo sbagliato che non ha mai vinto corsa, per fortuna ora ve ne andate.

    • Secondo te è Busnelli che ha tenuto lontano gli imprenditori? Caro Beppe sei proprio male informato. Il Presidente Busnelli è sempre stato il primo ad aprire la porta a finanziatori. Ma chiunque si avvicinava scopriva la situazione di degrado dello Stadio. Sai quanti soldi ci vogliono a metterlo a posto? Ma ringrazia che la Robur e l’Osa con le agevolazioni regionali riescono a tenerlo in piedi. I male informati sono liberi di dire la propria ma non di inventare balle (di fieno, così Sara non può censurarmi :-P).

  5. Informato, io non ce l”ho con Busnelli e la Robur, loro offrono quello che sono,(molto poco) e usano quello che trovano. A Un imprenditore che vuole fare calcio non interessa parlare con Busnelli. Se io devo prendere in affitto una casa non vado a parlare con l”inquilino, ma parlo con il padrone e il proprietario. Cosa che Porro e Cavaterra hanno inopinatamente rifiutato di prendersi carico… Che se ne vadano

    • Bè ma questo assessorato ha totalmente cessato di considerare qualsiasi sport. Zero rispetto e zero attenzioni!

Comments are closed.