30012016 fbc saronno - varese (22)SARONNO – In Appello Giuseppe Scavo si è visto tagliare la squalifica, ma non è soddisfatto. Per l’ex attaccante del Fbc Saronno, dove aveva giocato sino al Natale scorso per poi passare alla Vis Nova Giussano, scendendo dall’Eccellenza in Promozione, il mese scorso era giunta una vera batosta. Squalifica sino al 16 maggio 2018, praticamente carriera finita, con l’accusa di avere spintonato un guardalinee durante l’ultima gara di playout della Vis a Lissone, il 15 maggio, con gara sospesa e sconfitta a tavolino per la sua formazione, quindi retrocessa. Ora la giustizia sportiva, in Appello, ha ridotto la squalifica, sino al 28 febbraio 2017 e quindi a metà della prossima annata.

“Non sono contento, perchè non ritengo di avere fatto quello di cui mi si accusa – le dichiarazioni dell’ex giocatore biancoceleste alla stampa – e quindi avevo chiesto che la squalifica fosse completamente cancellata. Ora voglio continuare ad allenarmi, e pensare al mio futuro da calciatore”.

(foto archivio: una azione di gioco del Fbc Saronno)

21062016