SARONNO – Nella sera di martedì 5 luglio, a palazzo Lazzaroni, in p.za S. Francesco a Saronno, si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne per la presidenza del locale Rotary Club.

Tiziano Clerici, al quale è andato il ringraziamento ed il plauso di tutti i soci per le attività intraprese nel suo anno rotariano, ha passato la carica al nuovo presidente che è Andrea Brianza.

Il presidente neoeletto è fra i più giovani nella storia del club, poco più che quarantenne ha già maturato un
mirabile curriculum sia in ambito rotariano, sia professionale: due caratteristiche indispensabili per assumere
la carica più alta dell’associazione, cioè spirito di servizio per il bene ed il progresso della società e livelli di eccellenza nella propria attività lavorativa.

Andrea Brianza, infatti, ancor prima del Rotary, ha fatto parte, fin da giovanissimo, quando ancora studiava
ingegneria, del Rotaract, addirittura fondando il club di Tradate nel 1992, mentre a Saronno è arrivato nel
2000 e dal 2008 fa parte del Rotary, rivestendo diversi incarichi nel consiglio direttivo.

In ambito professionale è sculture modellista, specializzato nella modellazione in 3D, con cui realizza
riproduzioni dettagliatissime di auto d’epoca, che vengono commissionate da appassionati e collezionisti in
tutto il mondo. Nello stesso ambito, in qualità di giornalista pubblicista, scrive su un blog del settore.
Fra i suoi hobby c’è il nuoto, di cui è stato anche istruttore.

Nel discorso di insediamento, Andrea Brianza ha posto enfasi sulla sinergia che tutti i soci rotariani possono
creare insieme per portare benefici risultati a sostegno delle diverse iniziative, sia in ambito locale, sia
internazionale. Non si tratta solamente di reperire fondi a scopo benefico ma anche e soprattutto di apportare
in ogni progetto l’esperienza e l’innovazione mutuata dal proprio lavoro, in modo che non si offra un
semplice sostegno economico ma anche, ed è questo ciò che contraddistingue il Rotary, un concreto fattore
di sviluppo.

08072016