SARONNO – Un graffito del genere a Saronno non si era mai visto: è lungo più di duecento metri: si tratta di una interminabile riga, ad un metro d’altezza, realizzata con la vernice spray verde che “corre” lungo buona parte di via Padre Giuliani al quartiere Matteotti, alle “spalle” di via Varese dove c’è anche l’abitazione del sindaco leghista Alessandro Fagioli. Ed è difficile pensare che questo ennesimo vandalismo non sia rivolto proprio al Carroccio, considerando che la lunga riga che passa su muretti, muri di abitazioni, cancelli e recinzioni parte dalla recinzione della fabbrica della birra dove è comparsa una scritta insultante contro Matteo Salvini, il segretario nazionale della Lega Nord, per il quale evidentemente Saronno in questo periodo proprio non porta bene, dopo che la sua Lega Nord è stata anche condannata per i manifesti anti-migranti che erano stati affissi nella città degli amaretti e che il tribunale ha giudicato “discriminatori”.

L’imbrattamento ha fatto arrabbiare chi abita da quelle parti, che d’altra parte dovranno provvedere a pulire a spese proprie, considerando che si tratta di edifici privati. Insomma, in casi come questi il Comune non può intervenire in proprio.

24022017

14 Commenti

  1. Mizze Salvini non sa leggere il “pensiero” dei baci perugina e questi scrivono così tanto

    • “” L imbrattamento ha fatto arrabbiare chi abita da quelle parti, che d’altra parte dovranno provvedere a pulire a spese proprie, considerando che si tratta di edifici privati. Insomma, in casi come questi il Comune non può intervenire in proprio” !!!!!!!!! . COSTITUIRSI parte CIVILE PEr DANNO ALLA.CITTA IL COMUNE ANCORA UNA VOLTA NON CI PENSA ?????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Il privato deve provvedere a pulire a spese proprie, vigilanza a spese proprie,
    Ci sarà da ridere quando qualcuno si farà giustizia a spese proprie.
    E allora che nessuno abbia da Ridire!

  3. Che gente cogl…na!!! Penso ai proprietari delle case imbrattate che ora dovranno spendere soldi per pulire!!! Spero se ne occupi il comune almeno

    • Bel ragionamento!
      Quindi è colpa dei migranti (non clandestini altrimenti parte la denuncia) se qualcuno li odia.
      È colpa degli zingari se qualcuno li odia.
      Ecc. Ecc…
      Allora quali azioni si giustificano verso chi è “odiato” ?
      Poi odiare qualcuno perchè esprime il suo pensiero è tipico di certi ambienti.

  4. certo che a Saronno gli imbecilli imbrattatori non mancano proprio

  5. DASPO e pulizia a spese di chi compie questi gesti: prendere esempio da Gallarate! Fagioli desciulessssssss…

    • Daspo? Mica sono allo stadio!!! Però sappi che hai vinto il premio “parole a caso”

    • si..come no, vista l’efficienza dimostrata dalla banda Fagioli. Stendiamo un velo pietoso sulle capacità amministrative e no di questi…

  6. questi sono gli argomenti dell’opposizione di questa città …..scrivere insulti sui muri
    10 e lode complimenti

    p.s possibile che non beccano mai nessuno che imbratta?????

  7. Letto il titolo, mi aspettavo un’opera d’arte meravigliosa e colorata. Invece una misera riga, sbiadita, e inutile come l’autore del gesto. Un poveretto privo di fantasia e capacità artistica mista a Q.I. Prossimo allo zero.
    Sarebbe da prenderlo e procedere ad un TSO.

Comments are closed.