SOLARO – Alcuni sono già stati attivati da qualche giorno, altri arriveranno in tempi brevi: sono gli occhi elettronici che vigilano su Solaro. Nelle ultime settimane infatti il comune ha avviato il programma di videosorveglianza del plesso scolastico Regina Elena e presto ci saranno nuove telecamere anche in altri punti sensibili del paese. Grazie al nuovo sistema di videosorveglianza comunale, in servizio presso il comando della Polizia locale da alcuni mesi, è stato possibile integrare anche l’impianto di sorveglianza precedentemente realizzato alle scuole di via San Francesco. Gli ingressi, il parcheggio e gli accessi sul retro al Parco Vita sono monitorati dalle telecamere ed ora risultano anche visibili sui monitor in alta definizione del comando della Polizia locale e della stazione dei Carabinieri di Solaro. Parallelamente, si è conclusa anche la gara per l’estensione del servizio di videosorveglianza comunale, che verrà così potenziato sul territorio. «Abbiamo inoltre avviato un confronto col Parco Groane – specifica il sindaco Diego Manenti – perché possa a sua volta dotarsi di un sistema di controllo che, per quanto riguarda Solaro, verterà soprattutto sulla zona di via Cellini», spesso al centro di vicende legate allo spaccio di sostanze stupefacenti.

30062017